Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:47 METEO:POGGIBONSI20°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 25 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Cronaca lunedì 04 agosto 2014 ore 09:31

Terremoti, si chiede il No alla Co2

Paura dopo le dieci scosse della scorsa settimana: che ci possano essere conseguenze oppure no i cittadino vogliono fermare il progetto di estrazione



Le dieci scosso di terremoto della settimana scorsa con epicentro la zona di San Gimignano con grado di magnitudo intorno al 2 che hanno comunque interessato gran parte della Valdelsa, al confine tra quella senese e quella fiorentina, hanno messo apprensione e paura tra i cittadini del territorio. Una situazione mai vista prima, visto che fenomeno di questo tipo raramente si erano registrati negli anni scorsi, ma che adesso fanno riflettere. Difficile, ovviamente, prevenire questo tipo di fenomeni naturali, ma adesso la paura regna incontrastata tra gli abitanti. I residenti nel centro storico, vista anche la conformazione non certo moderna delle case all'interno delle vecchie mura, torri comprese, non fanno certo rimanere tranquilli, ma adesso in molti si interrogano con molte perplessità sul progetto di estrazione di Co2.

Che ci possano essere dei collegamenti oppure no lo potranno stabilire solo esperti e studiosi, ma in quasi tutti gli incontri che il sindaco Giacomo Bassi ha avuto con i cittadini a poche ore dalle scosse di terremoto si è visto richiedere solo una cosa: fermare il prima possibile il processo di estrazione di Co2 nel territorio valdelsano.

Sappiamo ormai della linea di forza che stanno tenendo in maniera unitaria i Comuni di San Gimignano, Barberino e Certaldo, dove peraltro le scosse, seppur in maniera lieve, si sono ugualmente sentite, e c'è da giurarci che da adesso in poi i tre comuni faranno ancora più la voce grossa contro le perplessità di questo progetto. Sarà il tempo poi a dire che e come avranno ragione, ma adesso c'è da tranquillizzare, in un modo o in un altro, un'intera popolazione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità