Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:28 METEO:POGGIBONSI12°21°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Torino, lo show di Cruciani a teatro interrotto dagli ambientalisti di Ultima Generazione

Attualità martedì 10 ottobre 2023 ore 21:30

Accatastamento stufe e caminetti, slitta la scadenza

fuoco nel caminetto

Più tempo per mettersi in regola e procedure più snelle: ecco tutte le novità e il numero verde dedicato. Ad oggi circa 10mila impianti accatastati



FIRENZE — Slitta al 30 Marzo 2024 la scadenza dell'obbligo di accatastamento di stufe e caminetti e le procedure per farlo saranno snellite: l'annuncio arriva dall'assessora regionale all'ambiente Monia Monni a seguito delle preoccupazioni montate su tutto il territorio regionale per l'avvio dei controlli a partire dal primo Ottobre scorso.

La delibera con le nuove disposizioni sarà approvata dalla giunta regionale lunedì prossimo, e intanto sono già 10mila i generatori di calore a biomasse accatastati. Nessuna sanzione perché, come spiegato dall'assessora: "La procedura di accatastamento non ha mai previsto un sanzionamento immediato". 

E ancora: "Se nell'ambito dei controlli l'ispettore dell'Agenzia regionale recupero risorse (Arrr) dovesse riscontrare il mancato accatastamento di un camino richiederà di procedere alla registrazione entro i successivi 30 giorni. La sanzione scatterà solo nel caso in cui si lasci scadere anche questo ulteriore termine senza fare l’accatastamento”.

“L’accatastamento è una procedura semplice e gratuita – aggiunge Monni – che può essere fatta via internet o tramite apposita modulistica. Richiede l'inserimento di pochi dati, per evidenziare la presenza e la tipologia del camino. E’ un passo necessario per avere un quadro conoscitivo dell’attuale disposizione dei generatori di calore a biomasse, sulla base del quale impostare le politiche a tutela della salute e possibili futuri incentivi”.

Ad oggi il numero di assistenza dedicato dell’Arrr ha gestito circa 1.200 chiamate. E' attivo il numero verde dedicato 800 15 18 22, attraverso il quale è possibile anche farsi aiutare nella procedura di accatastamento.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Centro Studi Tagliacarne ha tracciato la mappa del risparmio in Italia. Toscana nella top ten, fiorentini in testa alla classifica regionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità