Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:35 METEO:POGGIBONSI13°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 04 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Vigile aggredito da un tifoso a Livorno, lo atterra con un calcio

Attualità lunedì 09 ottobre 2023 ore 18:30

Nel paese delle meraviglie con l'autunno del Fai

La presentazione delle Giornate Fai d'Autunno
La presentazione delle Giornate Fai d'Autunno, al centro il presidente Giani

Tornano le Giornate Fai d'Autunno: in Toscana sono in programma visite guidate a 25 luoghi di straordinaria bellezza, fra cui 7 interi borghi



FIRENZE — Tornano sabato 14 e domenica 15 Ottobre le Giornate Fai d'Autunno, evento ormai di tradizione che da 12 anni il Fondo per l'Ambiente Italiano Ets dedica alla valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico con aperture straordinarie di luoghi meravigliosi in tutta Italia e in Toscana, selezionati perché solitamente inaccessibili oppure perché curiosi, originali o poco conosciuti.

La nuova edizione della manifestazione e le iniziative in Toscana sono state presentate oggi a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sede della presidenza della giunta regionale, dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani con la capo di gabinetto della Regione Cristina Manetti e la presidente Fai Toscana Rosita Galanti Balestri.

In agenda sotto l'egida dello slogan Fai la tua parte ci sono visite speciali a contributo libero in 700 luoghi di oltre 350 città italiane, 25 in Toscana. In 7 casi si tratta di borghi, e poi ci sono palazzi, ville, giardini e luoghi d'istruzione. Le visite guidate saranno curate dai volontari del Fai e da apprendisti ciceroni d'eccezione: gli studenti di molte scuole superiori toscane. 

Le visite straordinarie in programma in Toscana

  • In provincia di Arezzo il borgo di Castiglion Fiorentino
  • A Firenze: Palazzo Capponi, Comitato C.R.I. Firenze; Villa Kraft, Comitato Regionale C.R.I.; Casa Capponi in San Frediano: Museo storico della fuardia di finanza
  • A Borgo San Lorenzo Villa Pecori Giraldi - Chini Museo
  • Il provincia di Grosseto il borgo di Scarlino, Terra rossa e la sua Pirite in localita il Puntone
  • In provincia di Livorno il borgo di Suvereto, la Cantina Petra
  • A Lucca la Gipsoteca Passaglia e il Castello di Nozzano
  • A Bagni di Lucca la Chiesa e il Museo di San Cassiano di Controne
  • Borgo a Mozzano
  • A Pietrasanta il Museo Dei Bozzetti
  • A Massa il rifugio antiaereo della Martana
  • A Pisa: Massimo Carmassi A Pisa: il restauro del Teatro Verdi e Complesso Di San Michele
  • In provincia di Pistoia: a Lamporecchio l’Azienda Agricola la Dispensa; a Ponte Buggianese la Chiesa di Ponte Buggianese con Pietro Annigoni e il Giardino privato Famiglia Tintori; il borgo di Serravalle Pistoiese
  • A Prato l’Ospedale Misericordia E Dolce; l’ Its Tullio Buzzi; Palazzo Vaj – Monash University Prato Center
  • In provincia di Siena il Borgo medievale di Torrita di Siena

Alla scoperta del paese delle meraviglie

I delegati e volontari della Fondazione, come ogni anno, metteranno a disposizione energia, creatività ed entusiasmo per svelare la ricchezza e la varietà del patrimonio di storia, arte e natura sorprendente e inaspettato.

“Questo è uno dei momenti più belli per il nostro patrimonio. Ciò che sovente è chiuso e difficilmente visitabile o sconosciuto - ha detto il presidente Giani - si apre a tutti i cittadini". Ringraziando il Fai, ha aggiunto: "Quest’anno si parte dal Misericordia e Dolce di Prato, il Vecchio Ospedale di Prato che si trova nell'area sud-ovest delle Mura trecentesche cittadine che ha rappresentato e rappresenta un giacimento culturale straordinario che abbina cultura e solidarietà. Grazie alla capillarità del Fai, raggiungiamo tutte e dieci le nostre province".

“Fa piacere ogni anno presentare questa iniziativa che impreziosisce l’offerta culturale della Toscana e valorizza luoghi particolari, interessantissimi ma sconosciuti alla maggior parte dei cittadini – ha detto Manetti -. Grazie al grande lavoro e alla disponibilità del FAI, anche per questo autunno possiamo scoprire alcune perle del nostro patrimonio sconfinato".

“In Toscana saranno aperti 25 luoghi, 7 dei quali interi Borghi, quindi dire 25 luoghi è riduttivo perché i borghi contengono tanti tesori. Ci sarà l’apertura anche di diversi luoghi di istruzione", ha ricordato la presidente Galanti Balestri

"Ottobre è mese di sensibilizzazione e raccolta fondi per il Fai: un esercito di volontari, grazie alle nostre delegazioni, sono pronti a raccontare questi luoghi, insieme agli apprendisti ciceroni che sono gli alunni delle scuole superiori di tutta la Toscana. Lo slogan di quest’anno è Fai la tua parte perché non sono solo i volontari del Fai a essere custodi del patrimonio culturale e artistico, ma tutti i cittadini”, ha concluso Galanti Balestri. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Servizio - Presentazione Giornate FAI d'autunno
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Siena e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità