Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:POGGIBONSI15°22°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il pezzo di un razzo spaziale cinese si schianta sulla città: gente terrorizzata in fuga
Il pezzo di un razzo spaziale cinese si schianta sulla città: gente terrorizzata in fuga

Attualità martedì 26 settembre 2023 ore 17:58

Rsa, via libera all'aumento della quota regionale

anziani

L'incremento della quota pubblica alle residenze per anziani non autosufficienti è il primo passo nell'attuazione dell'accordo fra Regione e strutture



FIRENZE — C'è il via libera della giunta regionale all'aumento della quota pubblica destinata alle residenze per anziani non autosufficienti, il primo previsto dall'accordo stretto a inizio Settembre da Regione e gestori delle Rsa. L'obiettivo è sostenere economicamente il sistema toscano delle strutture, sviluppando i servizi a beneficio della popolazione anziana.

La giunta toscana si era impegnata ad un aumento progressivo della quota sanitaria destinata alle Rsa. A questo primo passo che prevede l'incremento giornaliero di 2 euro dal primo Luglio (retroattivo) seguiranno secondo l'intesa un aumento di ulteriori 1,60 euro dal primo Gennaio prossimo e di altri 1,50 euro dal 1 Gennaio 2025.

"Dunque da subito il contributo regionale per le residenze per anziani non autosufficienti aumenterà di 60 euro al mese per ciascun ospite", tira le somme la Regione in una nota.

Soddisfatti il presidente Eugenio Giani e l'assessora al sociale Serena Spinelli: "In questi anni di emergenza Covid-19 - ricorda Giani - la giunta regionale è intervenuta più volte a sostegno del sistema delle Rsa, con misure di ristoro che hanno parzialmente ridotto i problemi di tenuta economica delle strutture, ma adesso abbiamo scelto di intervenire in maniera più strutturale, per garantire la qualità della vita dei nostri anziani e di coloro che non sono autosufficienti".

L'ammontare complessivo dell'intesa è quantificato dall'assessora Spinelli: “Si tratta di maggiori risorse che saranno dedicate a questo scopo: 4 milioni di euro già per quest’anno, che con gli aumenti stabiliti per il 2024 e il 2025 arriveranno a oltre 16 milioni”.

Avevano siglato l’intesa alla base della delibera che determina l’aumento delle quote il presidente Eugenio Giani ed i rappresentanti dei gestori delle Rsa: Agespi, Arat, Arsa, Aret, Anaste, Uneba, Confcooperative Federsolidarietà Toscana, Legacoop Toscana, Agci, Aiop Rsa Toscana, Diaconia Valdese-Csd.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno