Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:POGGIBONSI16°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 21 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Anche i bambini in Kenya ballano scatenati «Tuta gold» di Mahmood

Attualità mercoledì 09 agosto 2023 ore 19:10

Siccità, prime falde in deficit

Il lago di Massaciuccoli
Il lago di Massaciuccoli

Quattro falde sotto media, criticità su parte della costa ma le grandi piogge hanno aiutato i corpi idrici nel mantenimento dei livelli



FIRENZE — Quattro falde acquifere a profondità sotto media, fra cui quella di Sant'Alessio a Lucca, criticità nell'area della costa livornese, miglioramento della situazione alle sorgenti del Fiora e dell'Amiata e complessiva tenuta dei livelli di invasi e laghi come quelli di Massaciuccoli e di Chiusi: è il punto della disponibilità di acqua in Toscana, tracciato dall'Osservatorio permanente sugli utilizzi idrici nel distretto idrografico dell’Appennino Settentrionale, riunitosi nei giorni scorsi.

Le grandi piogge di Maggio e di Giugno hanno favorito il mantenimento delle scorte d'acqua nei corpi idrici soprattutto superficiali, tanto da far decretare all'organismo un livello di severità idrica bassa per la Toscana, così come per l'Umbria, mentre la Liguria è in maggior difficoltà con livello di severità idrica medio.

In ogni caso, il distretto dell’Autorità di Bacino dell’Appennino Settentrionale mostra un quadro da monitorare attentamente, anche alla luce delle previsioni climatiche.

"Il mese di Luglio - si spiega - è stato caratterizzato da piogge modestissime, inferiori alla media dell’ultimo trentennio e temperature sopra alla media (dell’ultimo trentennio ma in particolare dei trentenni precedenti). Tuttavia i corpi idrici superficiali e sotterranei risentono ancora in maniera decisamente positiva delle piogge di Maggio e Giugno, con valori di portata e livelli piezometrici superiori alle medie stagionali".

In Toscana, le precipitazioni di Luglio 2023 confrontate con le medie del mese di giugno dell’ultimo trentennio, vedono un deficit di circa il 50% (17 millimetri sui 34 millimetri attesi): "Tuttavia sull’anno la Regione continua ad avere un bilancio positivo (1.087 millimetri contro i 1.004 millimetri attesi) con una distribuzione spaziale delle piogge che la dividono in due settori: uno nordoccidentale (bacino Magra e Toscana Nord e Serchio) dove è piovuto assai meno dell’atteso, ed uno sudorientale, caratterizzato da apporti decisamente superiori alla media", dettaglia una nota dell'Autorità.

Agosto, dopo una prima settimana con temperature sotto media, pare caratterizzato da assenza di piogge significative e temperature che progressivamente torneranno a superare la media, con possibili ondate di calore. Per quanto riguarda i prossimi mesi, Settembre e Ottobre appaiono nella media per temperature e piogge. Secondo gli esperti si tratta, se mantenuto, di un buon segnale. Per quanto riguarda Novembre e Dicembre, i segnali a oggi disponibili indicano situazioni in media.

Le idrometrie del mese di Luglio sono o in linea o sopra la media su tutta la Toscana. A oggi, tuttavia, stanno riprendendo l’andamento tipico estivo. La situazione dei principali invasi regionali ha una percentuale di riempimento complessiva dell’ordine dell'86%. Buono anche il livello di riempimento dei laghi di Massaciuccoli e Chiusi.

Benché Luglio sia un mese in cui le falde idriche non ricevono apporti significativi, in Toscana le piezometrie mostrano un miglioramento anche rispetto a Giugno: solo il 10% dei casi monitorati è sotto il 25° percentile; in alcune sezioni sono stati raggiunti i massimi storici per il mese di Luglio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si affaccia all'orizzonte un fronte perturbato che prenderà il posto degli ultimi giorni al sapor di primavera. Il freddo arriverà di notte
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro