Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:35 METEO:POGGIBONSI18°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità martedì 29 agosto 2023 ore 10:35

Quanti interrogatori in un anno? I numeri della giustizia nelle città toscane

Foto di archivio

Lente di ingrandimento puntata su indagati, fermati e detenuti. Firenze decima a livello italiano, ecco dove si piazzano le altre



TOSCANA — Sono oltre 830.000 gli interrogatori di indagati, fermati e detenuti che si svolgono in un anno in Italia che corrispondono a una di media 2.276 al giorno, con la Calabria prima regione nel rapporto “interrogatori per abitanti” (1 interrogatorio ogni 54 abitanti) seguita da Basilicata (1/55 abitanti) e Liguria (1/56 abitanti). Questo quanto emerge da un’analisi su dati Istat di Cedat 85, azienda italiana attiva da tre decenni nella fornitura dei contenuti provenienti dal parlato. 

Ma quali sono i numeri relativi alla Toscana? Con più di 15.500 (15.559) rilevati nel 2021 Firenze è la decima provincia in Italia per numero di interrogatori e la prima in Toscana. Nella rilevazione della “densità” di interrogatori (il rapporto interrogatori/abitanti) a risultare la prima provincia toscana sempre nel 2021 è Prato (1/58 abitanti) al nono posto a livello nazionale. Segue Massa-Carrara al decimo posto (1/59 abitanti), mentre risulta terza nella classifica toscana e dodicesima in quella nazionale la provincia di Grosseto con 1 interrogatorio ogni 61 abitanti. Nella “top 20” nazionale ci sono anche Livorno (1/62 abitanti), Firenze invece è quattordicesima (1/63 abitanti), infine Pisa e Pistoia sono appaiate su 1 interrogatorio ogni 67 abitanti.

La ricerca è stata realizzata in concomitanza con l’entrata in vigore (dal 30 Giugno) dell’obbligatorietà di interrogatori audio/video per indagati e detenuti come stabilito dalla Riforma “Cartabia” della Giustizia e l’indagine mette in evidenza come livello provinciale al primo posto per “densità” di interrogatori c’è Vibo Valentia (1/41 ab.) seguita da Isernia (1/42 ab.), con Imperia e Crotone (1/48 ab.) appaiate al terzo posto.

Dal punto di vista dei numeri assoluti la Regione nella quale si tengono più interrogatori è la Lombardia, erano quasi 130 mila (129.756) nel 2021, seguita dalla Sicilia (79.850), che supera di poco la Campania (79.624). A primeggiare tra le province, invece, ci sono quelle con i maggiori centri urbani: con una media di 151 interrogatori al giorno si aggiudica la prima piazza la provincia di Roma, mentre, con 141 e 109 interrogatori, completano il podio la provincia di Milano e quella di Napoli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una serie di incontri hanno messo sul chi va là sindacati e dipendenti sulle prospettive dell'azienda avicola fra le principali del Senese
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Cronaca

Lavoro