Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:25 METEO:POGGIBONSI20°38°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane

Attualità giovedì 21 settembre 2023 ore 19:15

Micro e piccole imprese toscane, 15.000 hanno chiuso

Bottega di alimentari - foto di archivio

In quattro anni registrato un crollo del numero dei lavoratori autonomi. Ripresa post pandemia frenata da caro vita e bollette alle stelle



TOSCANA — Un vero e proprio crollo che genera preoccupazione nell'economia toscana. Il riferimento è al fatto che dal 2019 al 2022, come segnala il Rapporto annuale Inps, i lavoratori indipendenti assicurati dall’istituto passano dai 4.959 milioni del 2019 ai 4.825 milioni del 2022 con un calo netto di 134.000 unità a livello nazionale in quattro anni, di cui quasi 15.000 in Toscana dove c’è stato un calo di 6.441 società e di 8.478 ditte individuali.

"Un dato che conferma le crescenti difficoltà a rimanere sul mercato delle micro e piccole imprese a conduzione familiare, che hanno minare la ripresa post pandemica a causa del caro-vita e dell’incremento dei prezzi energetici. Tra tutti i settori, il calo più drastico ha interessato il commercio al dettaglio che ha perso il 9,4% delle imprese del settore e significativo è anche il calo meno marcato, intorno al 4%, del mondo della ristorazione", questa l'analisi tracciata da Confesercenti Toscana.

“Dietro alla riduzione di indipendenti, oltre ai fenomeni di consolidamento segnalati dall’Inps, c’è infatti certamente la difficoltà della Toscana di commercianti, artigiani e professionisti che hanno caratterizzato il nostro sistema economico. - entra nel dettaglio Nico Gronchi, presidente di Confesercenti Toscana. - Servono meno oneri burocratici e più sostegni per questa parte importante del nostro sistema economico. Nell nostra regione il combinato disposto delle risorse della programmazione europea e del Pnrr possono rappresentare un grande volano di sostegno alle imprese e ai territori, ma a condizione che gli interventi, i sostegni, i bandi siano ritagliati a misura di impresa in modo che si possa riportare uno sviluppo diffuso nel sistema delle imprese della Toscana” termina Gronchi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il primo semestre 2024 ha segnato una riduzione della spesa annua, ma anche una flessione nel consumo medio. Maggior risparmio tra Firenze e Pistoia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità