Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:15 METEO:POGGIBONSI16°21°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 25 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella tra i primi al seggio a Palermo a votare per le elezioni

Attualità venerdì 19 agosto 2022 ore 19:00

Nubifragio, proiettili di ghiaccio e migliaia senza luce

albero crollato
Uno degli alberi crollati a Marina di Carrara

Col passare delle ore si è aggravata la conta dei danni, con le ricognizioni che hanno rivelato problemi a strade, vetture, scuole e altri edifici



TOSCANA — Proiettili di ghiaccio con chicchi di grandine fino a 4 centimetri a Capannori, in provincia di Lucca, 27mila senza luce in Toscana durante il nubifragio di ieri, 11mila solo nella provincia di Firenze, e varie scuole danneggiate: è parte del bollettino relativo alla furia con cui ieri 18 Agosto il meteo si è abbattuto su tutto il territorio regionale dal mattino fino a notte fonda con piogge consistenti ancora durante la mattinata odierna.

Quanto al servizio elettrico Enel ha comunicato gli esiti del maltempo sotto il profilo delle forniture di energia elettrica. Sono state oltre 27mila in Toscana le utenze disconnesse, 11mila solo nella provincia di Firenze. Alle 15 era stato ripristinato l'83% delle utenze danneggiate e si lavorava per ricondurre la situazione alla completa efficienza. A diffondere il dato è stato il presidente della Regione Eugenio Giani.

E col passare delle ore e il susseguirsi di sopralluoghi e ricognizioni in giornata si è aggravata la conta dei danni. Nella tarda serata di ieri una nuova perturbazione ha portato centinaia di fulmini, pioggia localmente forte e la violenta grandinata sul Capannorese e in altre aree della provincia di Lucca, tra le più colpite insieme a Massa-Carrara e a Pistoia dagli eventi meteo di ieri. Nel primo pomeriggio solo in un'ora, fra le 14 e le 15 circa, erano stati registrati massimi di pioggia fino a 42 millimetri a Calzalunga, a Livorno, e 41 millimetri a Bibbiena in provincia di Arezzo.

La mappa del fronte temporalesco

La mappa del fronte temporalesco la scorsa notte (Fonte: Eugenio Giani / Telegram)

Ancora sfollati e lutto cittadino

A Massa e a Carrara oggi erano ancora una ventina le persone impossibilitate a far rientro nei loro alloggi, in massima parte turisti. Per gli sfollati, in origine circa 100, già ieri erano stati allestiti dalla protezione civile ricoveri in palestre e scuole messe a disposizione dai Comuni. La Regione aveva inoltre attivato la Colonna Mobile.

In occasione dei funerali della donna rimasta vittima del crollo di un albero in un parco di Avenza, il Comune di Carrara ha proclamato il lutto cittadino.

La conta dei danni

Oggi a Marina di Carrara la situazione era ancora assai critica, come risultato da un sopralluogo effettuato col governatore Giani. Rimanendo a Carrara, tra gli altri danni nel polo fieristico sono andati distrutti almeno due padiglioni con un danno quantificato in 6 milioni circa. E' stata avviata la ricognizione nelle scuole ma già si profilano difficoltà nei tre istituti principali a riaprire serenamente il 15 Settembre.

Scuole danneggiate anche in provincia di Pisa, tanto nel capoluogo al Carducci e al Russoli quanto a Volterra al liceo classico Carducci e all'Ipsia di Pontedera.

A Prato è andato avanti per tutta la giornata il lavoro dei vigili del fuoco che alle 14,30 avevano effettuato circa 30 interventi in tutta la provincia e ne avevano 80 ancora in coda.

I vigili del fuoco in azione a Prato

I vigili del fuoco in azione a Prato

A Firenze intorno a mezzanotte si sono allagati alcuni sottopassi, e difficoltà si sono registrate nell'Empolese e in Valdelsa oltre che nel Senese. Il Giardino di Boboli è stato chiuso per ripristinare la sicurezza: qui è stato sradicato anche un cedro secolare. Il territorio del Chianti fiorentino ha registrato allagamenti e alberi caduti un po' in tutti i comuni dell'area. 

San Casciano Val di Pesa, nel territorio del Chianti

San Casciano Val di Pesa, nel territorio del Chianti

Il Consorzio di bonifica MedioValdarno ha operato col suo personale in coordinamento col genio civile regionale per risolvere le situazioni di maggiore criticità, con interventi specialmente nel territorio di Bagno a Ripoli già pesantemente colpito dal nubifragio di Ferragosto.

La rimozione di un albero caduto allo stadio di Antella

La rimozione di un albero caduto allo stadio di Antella, a Bagno a Ripoli, da parte del Consorzio di bonifica

In Mugello i danni sono stati provocati principalmente dalla caduta degli alberi che hanno interrotto strade e provocato black out piombando sulle linee elettriche un po' in tutti i comuni, da Firenzuola a Borgo San Lorenzo, da Scarperia e San Piero a Vicchio e Dicomano e Barberino di Mugello.

Tutto il territorio dell'Aretino è stato colpito da un temporale con grandine e forti raffiche di vento che hanno scoperchiato i tetti e abbattuto alberi dal capoluogo alle vallate, con le colture seriamente danneggiate in Valdichiana e in Valtiberina. A Massa sulle montagne intere famiglie di api sono state disperse, compromettendo l'apicoltura della zona. Danni anche in Lunigiana e ai vitigni del Candia

In Versilia, tra le altre cose a Viareggio è crollato un albero in pineta di Ponente. Ma il personale del Consorzio di bonifica Toscana Nord è impegnato soprattutto a scongiurare il rischio di nuovi crolli nelle zone divorate dall'incendio di Luglio, tra Camaiore e Massarosa, e dove erano in corso gli interventi di bonifica.

In Versilia sono state perlustrate le zone già colpite dall'incendio di Luglio

In Versilia sono state perlustrate le zone già colpite dall'incendio di Luglio

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo pluripregiudicato ha deciso di farsi un giro a Poggibonsi, ma doveva scontare la pena a casa. Scoperto dai Carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità