Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:POGGIBONSI12°25°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni, messaggio a Schlein: «Dica quali libertà avrei cancellato»

Attualità giovedì 28 dicembre 2023 ore 12:00

Sostegno psicologico ai fragili, rifinanziati i progetti

psicologo

Il servizio nato nella fase più acuta della pandemia da Covid-19 si è radicato sui territori dove tende la mano a ragazzi e pazienti oncologici



TOSCANA — Resta in piedi il servizio di sostegno psicologico per minori e pazienti oncologici attivato nel 2021 in piena fase acuta della pandemia da Covid-19: la Regione Toscana ha rifinanziato i progetti con 560mila euro di risorse governative, che la giunta regionale ha assegnato alle Asl, alle Aziende ospedaliero universitarie (Aou) e all'Istituto per lo studio e la prevenzione oncologica (Ispro) per la prosecuzione delle attività avviate. 

Il provvedimento è stato assunto con l'approvazione di una delibera proposta dall’assessore regionale alla salute Simone Bezzini. In Toscana particolare attenzione è stata dedicata ai pazienti oncologici, con l’attivazione di servizi appositi per il supporto psicologico e l’informazione dedicati sia ai diretti interessati che ai care giver.

“Il servizio di sostegno psicologico alle fasce più vulnerabili della popolazione nato a seguito della pandemia – ha detto Bezzini – è un servizio recente ma radicato sul territorio, che sta dando risultati importanti. Per questo abbiamo subito destinato alle aziende sanitarie, alle aziende ospedaliere e ad Ispro le nuove risorse, per garatire continuità nel servizio e non lasciare soli i pazienti che stanno ricevendo sostegno ed i loro care giver”.

Azienda che vai, progetto che trovi

Sono vari i progetti e gli strumenti attivati dalle divrese aziende e realtà sanitarie in Toscana. Eccoli in dettaglio

  • La Asl Toscana Centro ha messo in campo il progetto Iab (Informazione e accoglienza del bisogno), che garantisce la presenza di un operatore per ascoltare i bisogni dei pazienti e indirizzarli verso la rete di assistenza per la presa in carico.
  • La Asl Toscana Nord Ovest ha invece stato attivato il progetto Sal (Spazio di ascolto libero), attraverso il quale sono state formate due équipe di professionisti specializzati nell’ascolto di utenza e caregiver e sono state avviate attività di ricerca.
  • La Asl Toscana Sud Est ha infine avviato un percorso di sostegno e assistenza psicologica per pazienti e familiari, oltre a assistenza medico-psicologica pre e post operatoria ed a un servizio di assistenza psicologica ai pazienti oncologici nel percorso di cure palliative precoci e nelle fasi terminali della malattia.
  • La Aou Pisana ha impiegato i fondi utilizzati per attivare un ambulatorio rivolto a pazienti e familiari all’interno della struttura oncologica. Nel corso dell’anno sono inoltre stati organizzati incontri sul tema del fine vita, coinvolgendo anche gli operatori sanitari.
  • La Aou Careggi e Ispro hanno invece attivato un sistema di teleconsulto per la presa in carico psicologica, con particolare focus sui pazienti che abitano nelle aree interne e nei comuni montani, per aumentare la copertura del servizio e ridurre le barriere d’accesso.
  • Anche la Aou Senese ha puntato sula tecnologie e sviluppato un sistema di video colloquio per i pazienti che sono seguiti dal dipartimento oncologico dell’azienda.
  • Infine la Aou Meyer Irccs ha utilizzato le risorse per un percorso di “Valutazione delle problematiche cognitive neuropsicologiche nelle patologie oncologiche in età evolutiva”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Decolla l'indagine che coinvolge 46 territori comunali in Toscana e circa 800 in Italia. Aderire è obbligatorio. Ecco l'elenco dei Comuni interessati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità