Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:POGGIBONSI14°26°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 30 maggio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontri in Kosovo: le tensioni tra i militari Nato e gli attivisti serbi

Attualità domenica 25 dicembre 2022 ore 18:35

Turismo, festività con crescita a cifra doppia

turisti a Firenze

Alla ripresa dell'estate fa da corollario il deciso segno più delle preferenze accordate alla Toscana dai vacanzieri fra Natale e Capodanno



TOSCANA — Festività con crescita a doppia cifra per i flussi turistici diretti verso la Toscana, con un deciso +10,3% rispetto al 2021: è quanto emerge dall'indagine realizzata dal Centro Studi Turistici per conto di Toscana Promozione Turistica che ha preso in considerazione un campione di 519 imprese ricettive

La domanda italiana si consolida, ma sono gli stranieri a scegliere la Toscana in misura sempre maggiore spingendo la corsa del settore turistico a un +33% nel consuntivo di tutto il 2022 rispetto sempre al 2021.

La performance già molto positiva delle presenze fra Natale e Capodanno potrebbe per di più anche migliorare per l'imponderabile effetto delle partenze last minute. Secondo le stime si dovrebbero registrare un consolidamento della domanda italiana (+2,3%) ed una forte crescita di quella straniera (+25%). 

Le presenze italiane potrebbero raggiungere 796mila unità (circa il 60% del totale), mentre i pernottamenti degli stranieri sono stimati in oltre 528mila unità (40% del totale). Complessivamente, nel periodo si registreranno oltre 1,3 milioni di pernottamenti.

Previsioni molto positive per città e centri d’arte di cui la Toscana è ricca (+12,5%, grazie al forte incremento della domanda estera), di campagna e collina (+7,5%) e dei centri termali (+6,3%). Anche per le località portatrici di altri interessi e per la montagna le aspettative favorevoli sono (rispettivamente il +12,7% e il +4,6%). Più contenute quelle delle località costiere (+1,9%). Strutture alberghiere leggermente meglio (+10,6%) rispetto a quelle extralberghiere (+9,8%).

“Le stime elaborate dal Centro Studi Turistici - commenta l’assessore regionale all’economia e al turismo Leonardo Marras - ci dicono che in molti sceglieranno la Toscana per passare le vacanze, crescerà ulteriormente la presenza di stranieri e si consoliderà quella italiana, concentrandosi per lo più sulle città d'arte e in montagna". 

Uno sguardo a tutto il 2022

Riguardo invece alle stime su tutto il 2022, sulla base delle delle segnalazioni ricevute la stima indica oltre 41,5 milioni di pernottamenti, +32,7% rispetto al 2021 (-14,2% sul 2019). I pernottamenti degli stranieri sono stimati in 21,6 milioni (+90,7%), a fronte di 19,9 milioni di presenze italiane (-0,3%). Stime migliori per il settore alberghiero (+43,7%), contro il +21,3% dell’extralberghiero. 

Le migliori performance appartengono a Città/centri d’arte (+83,7%) e località di Collina/campagna (+50,9%). In crescita anche il movimento delle località di Montagna (+21,3%), di quelle ad Altro Interesse (+18,4%) e del Termale (+13,6%). Il balneare si fermerebbe al +4,9%. 

Infine, per quanto riguarda le prospettive 2023, secondo la percezione degli intervistati le aspettative sono di una ulteriore crescita del mercato per il 33% delle segnalazioni, a fronte di un 47% di segnalazioni di stabilità dei flussi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La candidata del centrodestra è andata subito in vantaggio e poi ha chiuso la competizione elettorale con più del 52% dei consensi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Tito Barbini

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Politica