Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:00 METEO:POGGIBONSI14°25°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sesso e mafia - Esca viva: Maria Concetta attirata in trappola da sua madre

Attualità mercoledì 29 aprile 2015 ore 15:53

Enel pronta a favorire lo sviluppo del territorio

Lo annunciano i sette sindaci dell'area geotermica tradizionale che oggi hanno incontrato i vertici della società: si riapre il tavolo di collaborazione



ROMA — Si è svolto questa mattina a Roma, presso la sede Enel di viale Regina Margherita, l’incontro tra i sette Sindaci dell’area geotermica tradizionale e il Responsabile Affari Istituzionali nazionale di Enel. I sindaci annunciano congiuntamente in una nota l'esito positivo del confronto con la riapertura del tavolo che vede Enel Green Power e i Comuni geotermici collaborare per favorire le ricadute locali dell’attività geotermica. Il tema è quello dell'indotto ed è certamente una buona notizia dopo che i sindaci di Pomarance, Castelnuovo Val di Cecina, Monterotondo Marittimo, Radicondoli, Monteverdi Marittimo, Montieri e Chiusdino avevano abbandonato l'incontro del 10 marzo insoddisfatti.

All’incontro hanno partecipato il Responsabile Affari Istituzionali Italia di Enel Massimo Bruno, il Responsabile della geotermia di Enel Green Power Massimo Montemaggi ed il Responsabile Affari Istituzionali Centro Italia Fabrizio Iaccarino e i Sindaci di Pomarance Loris Martignoni, di Castelnuovo Val di Cecina Alberto Ferrini, di Monterotondo Marittimo Giacomo Termine, di Monteverdi Marittimo Carlo Giannoni, di Radicondoli Emiliano Bravi, di Montieri Nicola Verruzzi e di Chiusdino Luciana Bartaletti.

"A fronte dell’abbandono del tavolo da parte dei Sindaci durante l’ultimo incontro nel mese di marzo - si legge nella nota - Enel Green Power ha confermato e rafforzato la massima disponibilità a incrementare le ricadute dell’attività geotermica in tutti i settori di appalto,  servizi e logistica, opere civili, elettrico e meccanico, nel rispetto della normativa vigente e della policy aziendale". Enel inoltre accompagnerà "un processo di trasferimento di know how per la crescita di ditte specializzate nei settori elettrico e meccanico" e promuoverà "attività di scouting per la nascita di start up ad alta specializzazione tecnologica". L'azienda è disponibile a "realizzare infrastrutture per la distribuzione di calore a prezzi competitivi, a proseguire nella collaborazione con le scuole professionali per lo svolgimento di attività formative e a proseguire nel comune impegno per la valorizzazione a fini turistici, didattici e ambientali degli impianti presenti sul territorio".

I Sindaci, all'esito del confronto, in comune accordo con Enel Green Power, hanno deciso di riaprire il tavolo che negli ultimi anni ha già dato risultati importanti in termini di ricadute e sviluppo dell’indotto geotermico ed hanno chiesto di fissare una roadmap per arrivare ad una definizione di lungo termine sulle modalità di lavoro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno