Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:24 METEO:POGGIBONSI18°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Attualità mercoledì 21 aprile 2021 ore 10:43

Il 25 aprile in tandem con l'educazione civica

Diffuso il programma delle celebrazioni per la ricorrenza nazionale. Eventi sul web per evitare gli assembramenti



BARBERINO TAVARNELLE — Si avvicina il giorno della Liberazione e tutti i Comuni iniziano a comunicare le manifestazioni cittadine che si terranno in questa ricorrenza.

Il Comune di Barberino Tavarnelle aderisce alla Settimana Civica “Noi come cittadine/i. Noi come popolo" iniziativa promossa dal Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e per i diritti umani in programma a livello nazionale dal 19 al 25 aprile 2021.

Tutti gli eventi saranno in prevalenza in streaming per venire in contro alle norme e alle restrizioni in vigore. 

Domani alle 18, sarà presentato il libro "I miei figli spiegati a un razzista" di Gabriella Nobile. Saranno presenti: David Baroncelli, Sindaco di Barberino Tavarnelle, Gabriella Nobile, autrice e presidente dell'Associazione "Mamme per la Pelle", Paola Salvadori, Dirigente Istituto Comprensivo Don Milani, Adalgisa Sinicropi, Referente "Mamme per la Pelle Toscana", Marina Baretta, Assessore alle Politiche Educative.

Sabato 24 aprile alle 15 verrà diffuso un video a ricordo e a sostegno di Patrick Zaki e Giulio Regeni. Alle 15,30 poi sarà esposto uno striscione a loro dedicato sulla facciata del palazzo comunale.

Alle 17 si potrà assistere sempre in streaming all'incontro "Educazione civica e civile: Costituzione e regole", dove sarà ospite 
Gherardo Colombo, cofondatore "Associazione Sulle Regole". Sarà presente anche Giuliano Bianucci, Direttore del progetto "Dentro tutti". Lo scopo di questi incontri è la diffusione dell'Educazione civica nelle scuole.

Il 25 aprile, a conclusione di questi giorni di appuntamenti, il primo cittadino ha lanciato l'idea di cantare "Bella Ciao" da ogni balcone, come gesto di unione e partecipazione popolare, vista l'impossibilità di assembrarsi in piazza. Un piccolo gesto per tenere vivo il ricordo della Festa della Liberazione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il tragico schianto questa mattina. Se ne va uno dei fondatori di un'azienda tra le più note della Valdelsa
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS