Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:00 METEO:POGGIBONSI14°25°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sesso e mafia - Esca viva: Maria Concetta attirata in trappola da sua madre

Attualità venerdì 06 novembre 2020 ore 12:14

Banca Mps sostiene il Chianti Classico

Siglato l’accordo di collaborazione tra l'istituto di credito e il Consorzio del Gallo Nero per il pegno rotativo



BARBERINO TAVARNELLE — Nella primavera del lockdown il Consorzio Vino Chianti Classico, per fronteggiare la crisi di liquidità del comparto vitivinicolo, ha predisposto un piano di sostegno da destinare ai propri soci con varie misure ed interventi di carattere straordinario.

A fine agosto con l’emanazione del decreto attuativo del Ministero Banca Monte dei Paschi di Siena e Consorzio hanno definito una convenzione, firmata oggi, incentrata su uno strumento finanziario assolutamente innovativo nel comparto del vino: il pegno rotativo per i prodotti a denominazione Dop o Igp

Strumento finanziario ormai rodato per il settore dei salumi e formaggi di pregio, arriva in soccorso anche al settore vino in una logica di discontinuità rispetto ai consueti strumenti per gestire le emergenze nel comparto viticolo.

Banca Mps è pronta a concedere loro un prestito garantito dal vino prodotto esclusivamente da uve di proprietà, per un importo pari all’80% del prezzo medio rilevato all’inizio degli ultimi due trimestri antecedenti la data di rotazione del prodotto posto a garanzia.

Tre anni la durata della convenzione che garantirà tassi d’interesse stabili per l’intero triennio.

Questo intervento punta a sostenere le aziende del territorio penalizzate dalla crisi della pandemia, che ha visto una decisa riduzione della vendita di bottiglie di vino ai ristoranti bar e hotel e una diminuzione delle presenze dirette in azienda legate al turismo enogastronomico. Da non dimenticare la riduzione dell'export legato sempre al blocco delle attività anche nel resto del mondo.

Il marchio Gallo Nero resta comunque sinonimo di grande qualità e prestigio e anche la vendemmia 2020 è stata molto buona secondo gli esperti, la speranza del settore è la rapida sconfitta del virus e un ritorno alla vita, che porterà sicuramente un aumento della voglia di festeggiare e stappare in compagnia una bottiglia di ottimo vino Chianti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno