Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:49 METEO:POGGIBONSI17°29°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 25 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Usa, Biden: «Sono stanco, dobbiamo agire e affrontare la lobby delle armi»

Attualità martedì 05 ottobre 2021 ore 10:47

Ciminiera nuova, soliti problemi

L'attivazione del camino della distilleria non convince gli abitanti. I malumori stanno diventando anche politici. Tensioni nella maggioranza



BARBERINO TAVARNELLE — Dopo un po' di tempo di silenzio torna alla ribalta l'attività dello stabilimento Deta di Zambra nel Comune di Barberino Tavarnelle. Da alcune settimane è stata attivata la nuova ciminiera di 60 metri costruita dopo una dura battaglia tra la società, il Comune e il Comitato per la difesa della Valdelsa che si opponeva alla realizzazione.

Uno scontro che aveva portato alla doppia istanza in sede giurisdizionale, prima al Tar della Toscana e in seguito al Consiglio di Stato. In entrambi i casi i giudici hanno dato ragione al Comune e respinto le richieste di sospensione dei cittadini. Adesso che il nuovo impianto è in funzione i problemi sarebbero dovuti essere risolti, ma a quanto pare le cose non stanno così.

I fumi scaturiti dalla combustione che vanno a creare il fastidioso odore, continuano a dirigersi nelle zone vicine allargando l'area di irradiamento, invece di salire di quota e dissolversi, così come era previsto dalle analisi Arpat. Da qui una nuova presa di posizione del Comitato che vede di fatto confermare le opposizioni fatte in sede legale.

Il nocciolo del problema è l'ampliamento dell'area interessata dai fumi che sta innescando molti malumori tra i cittadini e nelle forze politiche all'interno del Consiglio comunale, dove la gestione della questione Deta è uno degli argomenti più caldi. Tensioni che mettono in fibrillazione la maggioranza visti i mugugni all'interno di Sinistra Civica Ecologista, forza di punta della coalizione di centro sinistra.

Non è l'unico dossier sul quale dovranno discutere, Pd e Sce, ma è uno tra quelli dove inizia a serpeggiare molta delusione per come stanno andando le cose. Gli studi teorizzati e i modelli previsti si stanno rivelando inesatti, a discapito dei cittadini e del consenso politico. La questione della ciminiera della distilleria Deta, non accenna a concludersi come invece avevano sperato in tanti negli ultimi mesi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gioia dell'Arcivescovo per l'elezione dell'amico "Matteo": auguri di buon lavoro Cardinale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità