Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:55 METEO:POGGIBONSI9°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, lo scontro tv sulle case da abbattere. Il sindaco di Forio : «Superficiale dare la colpa all'abusivismo»

Attualità giovedì 24 novembre 2022 ore 17:35

Il caro bollette spegne le luminarie

Il Comune di Barberino Tavarnelle ha preferito risparmiare per investire nelle attività sociali del territorio



BARBERINO TAVARNELLE — Un Natale più austero in termini economici e ambientali lo ha deciso la Giunta del Comune chiantigiano. Niente addobbi luminosi ma alberi decorati in ogni frazione. Il Comune, che ha sempre sostenuto in maniera autonoma l’intero costo delle luminarie, risparmierà una somma pari a 50mila euro complessivi.

“Tale – fanno sapere dal palazzo comunale – è la spesa richiesta dall’attivazione delle ghirlande elettriche nei centri abitati del territorio comunale, per far fronte al momento di crisi e alle gravi difficoltà economiche che investono soprattutto le famiglie, le aziende, i lavoratori e le lavoratrici”.

“Useremo tale risparmio per non tagliare voci importanti del nostro bilancio, come la spesa sociale e altri servizi di spesa corrente – dichiara il sindaco David Baroncelli – Intendiamo dare un segnale chiaro di risparmio, evitando di lasciare al buio intere zone del comune con lo spegnimento dei lampioni o riducendo risorse e servizi essenziali per la qualità della vita dei nostri cittadini e delle nostre cittadine”.

Il Comune di Barberino Tavarnelle vivacizzerà via e piazze di borghi e frazioni con la collocazione dei tradizionali alberi natalizi addobbati Saranno tanto gli eventi per celebrare le Feste assicura il primo cittadino, che però spiega le difficoltà economiche dell'Ente per far fronte alle bollette che sono lievitate.

“La spesa legata alle forniture e alle utenze – rimarca – è lievitata incredibilmente quest’anno, salendo ad un milione e trecentomila euro contro i 650mila euro dello scorso anno. E a fronte di un ristoro dello Stato centrale pari a 50mila euro”.

Ragione per cui la decisione sulle luminarie è stata così drastica, ma le priorità dell'Amministrazione sono altre e indirizzate verso il sostegno al sociale. Un Natale al buio, ma col cuore rivolto ad aiutare i cittadini meno abbienti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Siena e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità