comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 20°33° 
Domani 17°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 11 luglio 2020
corriere tv
Venezia, il test del Mose visto dall'elicottero della polizia

Attualità sabato 27 giugno 2020 ore 12:13

“Un abito chiaro" di Massimo Salvianti, per Ustica

L'autore e regista cittadino di Barberino Tavarnelle, presenterà oggi la sua nuova opera. In diretta ore 15 Radio Rai 3. Quaranta anni di misteri



BARBERINO TAVARNELLE — Ustica, una strage, quaranta anni fa l'incidente solo in parte la verità del disastro aereo è emersa. 81 vittime ancora senza sapere perché, senza responsabili. L’attore, autore e regista Massimo Salvianti questo pomeriggio alle ore 15 approda sulle frequenze di Rai Radio 3 con il testo teatrale “Un abito chiaro”, da lui composto per le celebrazioni del quarantesimo anniversario della Strage di Ustica. Il nuovo lavoro di Salvianti, interpretato dalla voce recitante di Amanda Sandrelli, accompagnata al pianoforte da Rita Marcotulli.

La rappresentazione di “Un abito chiaro”, inserita nel palinsesto della trasmissione radiofonica Piazza Verdi il Teatro, la Musica, lo Spettacolo, fa parte dell’ampio programma di approfondimento che la Rai dedica all'anniversario di Ustica. Dai microfoni di Radio Rai 3 il testo scritto dall'attore di Arca Azzurra sarà messo in scena il 7 luglio a Bologna, negli spazi del Museo per la Memoria di Ustica per l’iniziativa “Attorno al Museo”, promossa dall'Associazione parenti delle vittime della strage di Ustica.

“Massimo Salvianti - commenta il sindaco David Baroncelli - con il quale abbiamo il privilegio di collaborare in tante occasioni nel nostro territorio è un uomo di teatro che opera con infinita passione e responsabilità civica”.

Il territorio del nuovo comune ha un'alta densità culturale con varie manifestazioni artistiche teatrali, la più famosa delle quali, il Tignano Festival, una rassegna di rilevo nazionale. Esistono anche altre realtà più piccole legate al territorio in tutti i centri: Marcialla, San Donato in Poggio oltre a Barberino e Tavarnelle. Un territorio inspiratore di molti artisti che l'hanno scelto come buon ritiro, un luogo dove l'arte e il teatro crescono rigogliosi nonostante le difficoltà del momento.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità