QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 17°24° 
Domani 18°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 18 agosto 2019

Attualità martedì 04 agosto 2015 ore 18:12

Colle-Poggibonsi, patto per gli investimenti

Con percorsi simili di compertecipazione tra Colle e Poggibonsi è stata realizzata la pista ciclabile sull'ex ferrovia

Bezzini annuncia l'arrivo di 46 milioni di euro dalla Regione per progetti territoriale. Il precedente esempio del Piuss



VALDELSA — Una ventina di milioni saranno in arrivo nei prossimi mesi sull'asse Colle di Val d'Elsa-Poggibonsi. Lo ha annunciato in una nota sul proprio profilo Facebook il consigliere regionale Pd Simone Bezzini, sottolineando una delle tante misure adottate dalla Regione Toscana verso i territori locali. “La Regione – ha scritto il neo consigliere - ha individuato alcune aree urbane con particolari criticità socio-economiche sulle quali investire risorse per attivare investimenti e progetti di innovazione urbana. Tra le 14 aree selezionate ci sono anche i comuni di Poggibonsi e Colle Val d'Elsa, tra l'altro è l'unica 'area funzionale urbana' del sud della Toscana che potrà presentare Progetti di innovazione urban e concorrere ad utilizzare i 46 milioni stanziati per questa misura”.

Si tratta di un percorso simile a quello presentato anni fa e che si chiamava in maniera quasi uguale – Piuss rispetto e Piu – che aveva portato in Valdelsa una serie di milioni che hanno permesso a Colle e a Poggibonsi di mettere insieme una serie di progetti come quello della riqualificazione dell'ex ospedale Burresi, il completamento della ristrutturazione del Cassero e la pista ciclabile che unisce i due territori, oltre ai soldi, rispediti al mittente, che dovevano servire per la costruzione della mediateca nella città del cristallo. “Un'occasione da non perdere per investire in mobilità sostenibile, servizi socio-educativi, recupero del patrimonio edilizio, eco-efficienza negli edifici ed altre misure volte a favorire l'inclusione sociale e la riduzione del disagio socio-economico presenti nelle aree con caratteristiche urbane della Toscana”, ha sottolineato Bezzini. I due Comuni avrebbero già buttato già un progetto di collaborazione nel quale sono stati individuati interventi mirati sui quali intervenire con questo importante contributo.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità