Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:28 METEO:POGGIBONSI12°21°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Torino, lo show di Cruciani a teatro interrotto dagli ambientalisti di Ultima Generazione

Attualità martedì 19 luglio 2022 ore 17:01

Il Parco di Dometaia riapre al pubblico

Il vasto spazio sepolcrale, tra i più importanti dell’antico territorio, nuovamente fruibile dal 17 luglio



COLLE VAL D'ELSA — Inaugurato nel 2011, rende visibile uno spazio sepolcrale vasto, tra i più importanti dell’antico territorio dell'Etruria volterrana.

La necropoli, conosciuta già dall’ultimo quarto del XIX secolo per gli scavi di Bonaventura Chigi Zondadari, è stata oggetto di indagini sistematiche condotte tra il 1972 ed il 2010, che hanno portato alla scoperta di 56 sepolture distribuite su un arco di tempo compreso tra la metà del VI sec. a.C. ed i primi anni del II sec. d.C. 

Le tipologie tombali attestate descrivono una società variegata, con nuclei gentilizi (tombe a camera a pianta complessa) capaci di utilizzare un sepolcro per molte generazioni, accanto alle quali si dispongono strutture più modeste anche a carattere individuale (tombe a fossa, a nicchiotto e a catino). 

Per quanto riguarda il popolamento, pur in assenza di indicazioni riguardo i nuclei abitativi, è possibile ipotizzare che, in età tardo-arcaica e classica, la necropoli svolgesse il ruolo di area di tumulazione comune per una serie di fattorie abitate da aristocrazia rurale che traeva sostentamento dallo sfruttamento del suolo e dal passaggio delle vie di comunicazione; in età ellenistica, con l’ascesa politica dell’oligarchia volterrana e la definitiva messa a silenzio dei piccoli potentati locali, la necropoli cambia aspetto presentando strutture più modeste.

Il 30 agosto pertanto, alle ore 21, appuntamento con Le notti di Dometaia che vedrà il prof. Marchini dell’Università degli studi di Siena e l’archeologa Sofia Ragazzini parlare dei miti e delle costellazioni.

Questi gli orari di apertura: ogni domenica e giorno festivo fino al 2 ottobre dalle ore 16 alle 19


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Centro Studi Tagliacarne ha tracciato la mappa del risparmio in Italia. Toscana nella top ten, fiorentini in testa alla classifica regionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità