Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:POGGIBONSI17°33°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Cultura mercoledì 29 marzo 2023 ore 12:05

Mimmo Paladino espone all'UMoCA

Dal 1° aprila appuntamento d anon perdere per tutti gli amanti dell'arte contemporanea con la personale dell'eclettico artista



COLLE VAL D'ELSA — Dopo la mostra con le opere di Mario e Marisa Merz, esposte all’UMoCA da ottobre 2022, in occasione della sua riapertura, fino a marzo 2023, l’”Under Museum of Contemporary Art” prosegue con le sue iniziative. 

Si inaugura il 1° Aprile una nuova esposizione: tre sculture di Mimmo Paladino, artista italiano tra i più celebri e tra i principali esponenti della Transavanguardia, faranno la loro comparsa sotto le arcate del Ponte di San Francesco, per restarvi fino a novembre.

La nuova mostra, curata dall’artista cinese Cai Guo-Qiang, autore dello stesso progetto UMoCA, ideato nel 2001 e ricostruito nel 2022 grazie al Bando PAC del Ministero della Cultura, è organizzata da Associazione Arte Continua e dal Comune di Colle Valdelsa che confermano, tramite il proseguimento della programmazione espositiva di UMoCA, il loro impegno per promuovere l’arte nello spazio pubblico.

Per l’inaugurazione della nuova mostra, ci sarà nella giornata del 31 marzo, alle ore 19, una visita alla presenza dell’artista alla Fonte delle Fate e, alle ore 20, la proiezione al Cinema Garibaldi di Poggibonsi del film La divina cometa (2022), ultima opera cinematografica di Mimmo Paladino; a seguito della proiezione (durata 96 minuti) è prevista negli spazi del cinema una conversazione tra l’artista e Mario Lorini, Presidente ANEC - Associazione Nazionale Esercenti Cinema. Nella giornata del 1° aprile a Colle Valdesa, alle ore 12, avverrà l’apertura di UMoCA con le opere di Mimmo Paladino.

“Salutiamo con grande piacere questa seconda mostra all’UMoCA, e siamo orgogliosi di poter ospitare a Colle uno dei più noti ed importanti artisti viventi, che ci omaggia con le sue opere – sottolinea Cristiano Bianchi, assessore alla Cultura e Turismo - Mimmo Paladino arriva sotto gli archi del Ponte di San Francesco subito dopo Mario e Marisa Merz: la presenza di artisti di questo calibro, oltre a confermare la presenza di Colle sulla mappa dell’arte contemporanea internazionale, ci dà prova tangibile della bontà del progetto UMoCA, nel quale abbiamo creduto non solo per i contenuti artistici ma anche come prototipo di rigenerazione urbana a motore culturale: l’attivazione di questo particolarissimo ed iconico museo, che è entrato subito in modo originale nel paesaggio urbano, ha riqualificato il luogo portando l’arte nello spazio pubblico, un’arte che rivendica il suo ruolo sociale creando identità e partecipazione".

L’UMoCA aggiunge un nuovo tassello alla vicenda storico artistica di Colle città da sempre vocata all’innovazione e per questo caratterizzata da una compresenza di antico e contemporaneo. Una peculiarità che vuole essere una calamita per l'attività turistica, rivolgendosi ad un pubblico attento che è sempre più alla ricerca di percorsi di visita alternativi per scoprire una Toscana animata da quell’idea di “Rinascimento Continuo” recentemente coniata dalla strategia di promozione turistica regionale. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il ritorno ai grani locali per un’arte bianca che racconta il territorio. Ecco i panettieri della Toscana che trovano spazio nella prestigiosa guida
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità