Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:24 METEO:POGGIBONSI18°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Attualità mercoledì 15 aprile 2015 ore 19:54

Girano i politici, ma la Fabbrichina non si muove

Lo stato attuale del Cantiere della Fabbrichina

Prima il Movimento 5 Stelle, poi la Lega Nord: interesse "romano" sul cantiere, ma non ci sono novità per un'area sempre meno sicura



COLLE DI VAL D'ELSA — Il tempo dirà se potrà fare qualcosa oppure no, di sicuro la visita del leader del Carroccio Matteo Salvini al cantiere de La Fabbrichina è servita nell'immediato per “risvegliare” un po' di torpore. Perchè ormai, quel cantiere abbandonato, fa parte del decoro urbano di Colle: talmente incastonato nella realtà che nessuno ormai ci fa più caso. E il tempo passa. Se non altro Matteo Salvini, adesso, altri esponenti del Movimento Cinque Stelle qualche mese fa, hanno tentato di far porre l'attenzione sull'ecomostro di cemento armato anche i piani alti della politica romana. Con fascicoli, interpellanze e carte che sono ferme in chissà quale ufficio. I malpensanti, facendo uno più uno e guardando il colore della maggioranza al Governo con il colore dei governi locali che hanno voluto il progetto, dicono che in quegli uffici quei fogli ci staranno ancora per un bel po'. Fatto sta che anche a livello locale il cambio di passo che Canocchi aveva promesso per il momento non c'è stato: c'è stato lo smantellamento, o quasi, in un modo o in un altro delle società che controllavano la questione, Colle Promozione e New Colle, così come è stato rimandato al mittente il finanziamento per la costruzione della Mediateca. Ma del futuro della Fabbrichina non si sa più niente. Il portavoce del Movimento 5 Stelle Roberto Galgani ha portato la questione anche in consiglio, ma le risposte avute non sono state eloquenti. Di certo, adesso, ci sono alcune verità: la prima è che l'acqua continua a ristagnare in tutto il cantiere, sta tornando l'estate e il problema delle zanzare e degli insetti in genere sta attanagliando di nuovo i residenti della zona; la seconda è che il cantiere non sembra più essere in sicurezza, visto che le recinzioni stanno cadendo a pezzi e in almeno cinque punti lungo tutto il perimetro si sono aperti dei varchi accessibili a tutti.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il tragico schianto questa mattina. Se ne va uno dei fondatori di un'azienda tra le più note della Valdelsa
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS