Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:POGGIBONSI9°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Kiev, tra le bandierine ai caduti e l’appello agi alleati: «Mandate armi e munizioni»

Cronaca giovedì 27 marzo 2014 ore 13:49

Montemaggio, eventi per non dimenticare

Il muro con il monumento simbolo dell'eccidio

Il Comune di Colle parte attiva delle celebrazioni gestite quest'anno dal Comune di Certaldo



COLLE DI VAL D'ELSA — Domenica 30 marzo Colle di Val d’Elsa renderà omaggio ai 19 giovani partigiani uccisi il 28 marzo 1944 sul Montemaggio con la deposizione delle corone di alloro alla Cappella dei Partigiani del cimitero di Colle bassa, al monumento ai caduti in Piazza Arnolfo e al monumento alla Resistenza, a La Badia. Una delegazione dell’amministrazione comunale colligiana parteciperà anche alle celebrazioni coordinate quest’anno dal Comune di Certaldo, che inizieranno domani, venerdì 28 marzo con i consigli comunali della Valdelsa senese e fiorentina riuniti in seduta straordinaria e convocati per le ore 9.30 presso il Palazzetto dello Sport di Canonica. Al centro della mattina, oltre al ricordo del 70esimo anniversario dell’eccidio, ci sarà il tema “La Costituzione: conquista della Resistenza di ieri, strumento per la Resistenza di oggi”, con la presentazione del libro “Ora e sempre Resistenza” di Vittorio Meoni alla presenza dell’autore. All’appuntamento parteciperà anche una delegazione del Consiglio comunale dei ragazzi di Colle di Val d’Elsa.

Nella giornata di domenica 30 marzo le celebrazioni ufficiali continueranno alle ore 11 alla Chiesa di San Tommaso, a Certaldo, con la Santa Messa in suffragio dei Caduti, presieduta dal Vescovo di Montepulciano, Chiusi e Pienza, Stefano Manetti. Alle ore 12 seguirà la deposizione delle corone al Sacello dei Caduti e al Monumento dei Partigiani a Certaldo. La commemorazione riprenderà nel pomeriggio sul luogo dell’eccidio, con ritrovo a “La Porcareccia” alle ore 15 per la deposizione delle corone al monumento dedicato alle giovani vittime, alla presenza dei gonfaloni dei Comuni coinvolti, del gonfalone e delle chiarine del Comune di Firenze. Alle ore 15.30, poi, è previsto il saluto del sindaco di Certaldo, Andrea Campinoti e del senatore Vannino Chiti, alla presenza della Società Filarmonica “Verdi” di Marcialla.

Dalle ore 14.30 alle ore 18.30, inoltre, sarà possibile visitare Casa Giubileo, il centro didattico allestito nella casa dove furono catturati i diciannove partigiani e gestito, da molti anni, dall’Istituto Storico della Resistenza di Siena. Per raggiungere Casa Giubileo sarà attivo, come ogni anno, dalle ore 14 alle ore 18.30, un servizio navetta di collegamento gratuito, da Abbadia Isola a “La Porcareccia” e Casa Giubileo. In caso di pioggia, la celebrazione di domenica 30 marzo avrà luogo nel Complesso monumentale di Abbadia Isola.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno