Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:25 METEO:POGGIBONSI17°29°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 25 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Strage in una scuola in Texas, in un video il momento in cui il killer entra nell'edificio

Attualità lunedì 11 ottobre 2021 ore 07:15

"L'Inferno di Topolino" ad Abbadia Isola

Luca Boschi spiegherà una delle più grandi parodie della Disney italiana. Evento per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri



MONTERIGGIONI — Il cartellone degli eventi autunnali organizzato dal Comune prenderà inizio domenica 17 ottobre.

La cultura non si ferma a Monteriggioni, e l'appuntamento eccezionale, che si terrà ad Abbadia Isola, riguarderà l'Inferno di Topolino.

Nella Sala Ildebrando, infatti, alle ore 17,30 si parlerà de “L’Inferno di Topolino” con un ospite d’eccezione. Si tratta di Luca Boschi, il più grande conoscitore del mondo Disney ma anche fumettista, saggista, giornalista, sceneggiatore autore televisivo e attore, le cui storie e i suoi saggi sono ristampati in almeno otto lingue; che dal 2021, in qualità di Commissario, collabora con il Ministero della Cultura del Governo Draghi.

Introdotto da Dario Ceccherini, presenterà e racconterà in modo magistrale la nuova splendida edizione del capolavoro della Disney da poco pubblicato dalla Panini Comics in un’edizione filologica e ricolorata con lo stile odierno in occasione dei 700 anni dalla scomparsa di Dante.

“L’inferno di Topolino” è il fumetto di Guido Martina e Angelo Bioletto, pubblicato per la prima volta in sei episodi, a partire da Topolino 7 del 10 Ottobre 1949, per poi finire con Topolino 12 del 10 Marzo 1950.

Inaugurò il filone delle Grandi Parodie; una delle storie più amate e ristampate della Disney italiana, in cui Topolino interpreta Dante e Pippo è Virgilio.

I due autori si cimentarono in una riproposizione scrupolosa dei 34 i canti dell’Inferno e dei gironi che lo compongono. Con formidabili terzine appositamente riscritte (ogni vignetta contiene una didascalia in terzine con versi endecasillabi in rima incatenata, proprio come nell'opera originale dantesca), incredibili personaggi e ambientazioni davvero straordinarie.
I dannati che Topolino e Pippo incontrano nel loro viaggio sono puniti secondo il principio del “contrappasso”, come avviene nel poema, ma riletto in chiave disneyana; per esempio al posto del bosco dei suicidi, esiste il bosco degli scolari indisciplinati, trasformati in alberi da cui verranno ricavati dei banchi a loro volta demoliti da altri scolari indisciplinati.

Si tratta di un’occasione unica che si inserisce nella narrazione legata ai fumetti e all’illustrazione che già da tempo è stata intrapresa da Monteriggioni, non limitandosi ai soli spettacoli musicali o alla prosa.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione del Comune con l’associazione culturale La Scintilla, Fof - Fumetto oltre Fumetto, Monteriggioni AD 1213.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gioia dell'Arcivescovo per l'elezione dell'amico "Matteo": auguri di buon lavoro Cardinale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità