Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:POGGIBONSI10°24°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
venerdì 24 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Frecce Tricolori, ecco il video spettacolare del volo su Roma per il concorso ippico di piazza di Siena

Politica lunedì 05 giugno 2023 ore 14:00

Azione interviene sulla gestione dell'acqua

Il referente locale Riccardo Clemente critica l'Amministrazione per i disagi causati ai cittadini dalle carenze del servizio idrico



POGGIBONSI — “I temporali di questi giorni hanno messo in ginocchio la nostra città che solo grazie allo sforzo di vigili del fuoco, protezione civile, polizia e volontari della Misericorsia e Pubblica Assistenza si sono risolti in breve tempo ed è tornata alla norrmalità. Ma i problemi della gestione della risorsa idrica restano e non sono risolti da questa Amministrazione: insufficiente manutenzione della rete idrica, dei tombini e grate con conseguenti allagamenti di strade e sottopassi, mancati interventi di adeguamento sull’invaso del Cepparello per essere pronti ai futuri periodi di siccità”. Così interviene Riccardo Clemente, referente di Azione Poggibonsi dopo l’alluvione di Sabato scorso.

Oltre all’allagamento di alcuni terreni in zona Bernino e Strolla, degli orti e di alcuni manufatti, molti cittadini hanno avuto il disagio di non poter utilizzare l’acqua del rubinetto per l’intera giornata di domenica a causa di un malfunzionamento del sistema di potabilizzazione.

Il Comune ha fatto poca comunicazione mentre molti cittadini chiedevano spiegazioni di come utilizzare l’acqua e dei tempi di risoluzione del problema questo secondo Azione è la pecca maggiore nella gestione dell'emergenza, che spiega 

"L'alluvione non è certo colpa del Sindaco né della società pubblica Acque. anche se le allerte meteo degli ultimi giorni avrebbero, forse, suggerito un po’ più di preparazione da parte della Amministrazione (es. pulizia tombini) e di Acque. Come sempre gli addetti, vigili del fuoco, protezione civile, vigili e volontari della Misericordia, hanno evitato il peggio e risolto l'emergenza. A loro la nostra gratitudine. Il tema dell'acqua a Poggibonsi, tuttavia, non si può limitare ad un evento eccezionale di cui nessuno ha colpa. Nei giorni scorsi e negli anni passati abbiamo subito piccoli e grandi disagi di cui questo Sindaco e Amministrazione sono responsabili. Allagamenti di sottopassi e strade in zone note, anche solo dopo piccoli acquazzoni, sono frutto di una assenza cronica di manutenzione dei tombini e delle grate nonché di cattiva progettazione ed esecuzione dei lavori. Pochi giorni fa è toccato più volte alla via Sangallo appena completata e poi al sottopasso di largo Gramsci che si è trasformato in una piscina. Cosa che non è più accaduta dopo la pulizia delle grate al successivo acquazzone".

"Le continue rotture della rete ed i rubinetti a secco una volta alla settimana, sono eventi che non fanno più notizia ma creano continui disagi e danni ai cittadini ed alle attività. Ma se oggi il problema è dovuto alla troppa acqua ed alla gestione delle emergenze, dobbiamo pensare anche alla situazione opposta: la mancanza di acqua che fino a poche settimana fa era ancora il tema di grande preoccupazione" si chiede Riccardo Clemente 

"Cosa sta facendo anche in questo caso l’attuale Sindaco e Amministrazione per prevenire i possibili disagi? Quando ci sarà la prossima siccità, ci ricorderemo che l'invaso del Cepparello è mezzo pieno di terra e aspetta da anni l'inizio dei lavori di consolidamento e ampliamento. Allora l'acqua torbida dei nostri rubinetti è forse l'unico evento di cui il nostro Sindaco non ha responsabilità, mentre la cattiva gestione della risorsa acqua a Poggibonsi, quella sì, è frutto della sua cattiva amministrazione della cosa pubblica. Da molto tempo e con poche attenuanti" chiude l'esponente di Azione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno