Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:POGGIBONSI16°23°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius

Politica venerdì 14 maggio 2021 ore 10:10

"Riscoprire i frutti locali antichi"

La proposta di Azione Poggibonsi per valorizzare le produzioni arboree della zona: "Coltivare queste piante gioverebbe all'agricoltura"



POGGIBONSI — Tante sono le specie vegetali tipicamente del territorio che sono state dimenticate dalle popolazioni e che, nei secoli passati, invece erano alimento comune nella zona. Nel corso degli ultimi anni c'è stata una riscoperta del Km 0 e delle coltivazioni biologiche quindi anche queste piante devono essere salvaguardate.

Tante le varietà locali di frutti antichi tipiche di Poggibonsi: si ricordano la ciliegia Morellona del Cassero, la Mela Piatta, il Mandorlo, il Pero di Cedda. Tutte varietà locali a rischio estinzione. L'appello di Azione Poggibonsi è rivolto all'amministrazione perché favorisca la creazione di una filiera agroalimentare valdelsana.

"Nel nostro territorio abbiamo importanti aziende vitivinicole, olivicole, salumifici, caseificio, birrifici che vendono in tutto il mondo, ma anche piccoli produttori locali che vendono frutta e verdura a Km zero e che potrebbero coltivare queste varietà in via di estinzione", spiega Riccardo Clemente, referente d'area del partito.

La proposta è di valorizzare queste specie antiche con cartelli che ne descrivano la storia, le caratteristiche e la loro localizzazione sul territorio. "Inoltre, continua ancora Clemente, si dovrebbe incentivare queste produzioni nelle piccole aziende agricole locali".

Azione Poggibonsi ritiene importante valorizzare le produzioni locali grazie ai tanti piccoli produttori che possono trasformarsi in custodi di varietà antiche della tradizione contadina del territorio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno