Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:55 METEO:POGGIBONSI13°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 24 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia-Ucraina, secondo anniversario della guerra: la manifestazione dei parenti dei prigionieri di guerra a Kiev

Attualità mercoledì 16 marzo 2022 ore 14:39

Oltre 150 appassionati per Cycle Tour

Grande partecipazione al giro della Val di Merse nello scorso fine settimana. Il vicesindaco "orgogliosi di aver accolto questo evento"



RADICONDOLI — Sono state due giornate importanti il 12 e 13 marzo, con tanti appassionati di bici da strada, garvel e mountain bike, ma non solo. 

Presenti oltre 150 i ciclo-amatori che hanno raccolto l’invito, si sono iscritti e hanno partecipato al Val di Merse Cycle

Atteso, attesissimo nel periodo di ripartenza del grande ciclismo, tra Strade Bianche e Tirreno – Adriatico, il Cycle Tour ha “inondato” di colori Radicondoli e Belforte con una miriade di bici e voglia di scoprire il territorio con le due ruote.

Il Gruppo Ciclistico Val di Merse, soggetto promotore dell’omonimo Gran Tour, itinerario permanente segnalato e brevettato, ha promosso l’iniziativa insieme al Comune di Radicondoli, l’unione dei Comuni Val di Merse e Strade di Siena.

Sabato 12 marzo è stato dedicato all’escursione guidata in mtb con partenza e arrivo da Belforte, domenica 13 è stata la volta dell’evento principale, ovvero al percorso di 187 km randonnée su strada, 112 e 87 km di cicloturistica, 38 km di pedalata ecologica e 76 km gravel negli splendidi scenari di questo angolo remoto di Toscana.

“Siamo davvero orgogliosi di aver accolto questo evento che fa conoscere il nostro territorio e lo valorizza, così come siamo orgogliosi di partecipare al Protocollo di Intesa sottoscritto con l’Unione dei Comuni della Val di Merse, con i Comuni di Comune di Casole d’Elsa, Chiusdino, Monticiano, Murlo e Sovicille e il Gruppo Ciclistico Val di Merse, ai fini della valorizzazione turistica del territorio della Val di Merse, attraverso attività di cicloturismo e altre iniziative – fa notare Luca Moda, vicesindaco e assessore al Turismo e allo Sport – E’ una opportunità per Radicondoli quella di offrire un turismo lento. Siamo già da anni meta ambita di chi ama pedalare e godere di un territorio pressoché intatto. Ma vedere tutte quelle bici percorrere le nostre strade è davvero una sorpresa e una gioia. Sono state due giornate di festa e di sport. Grazie in primo luogo a tutti gli altri sindaci, al consolidato rapporto col Gruppo Ciclistico Val di Merse, e grazie alla Proloco di Radicondoli per l’organizzazione”.

“Sapevamo che sarebbe arrivata una settimana importante per la Val di Merse e per tutti gli amanti dello sport e della bicicletta. E le attese non sono state deluse - osserva, Pietro Bandinelli, presidente Gruppo Ciclistico Val di Merse – Abbiamo avuto Strade Bianche, poi la Tirreno Adriatico ha fatto tappa a Sovicille ed è ripartita da Murlo. Infine c’è stata il Val di Merse Cycle Tour che ha coinvolto Radicondoli e tutti gli latri Comuni interessati dal Grand Tour. Tante persone, provenienti da tutta Italia davvero, tutte accomunate dal desiderio importante di vivere il territorio, respirare e pedalare in un paesaggio meraviglioso”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno