Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:POGGIBONSI10°13°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 12 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Protesta ristoratori, Polizia e manifestanti si rimpallano le bombe carta

Attualità lunedì 01 agosto 2016 ore 15:46

Duo Baldo, se suonare è giocare

Uno show effervescente chiude la rassegna musicale estiva Skyline Festival di San Gimignano



SAN GIMIGNANO — Si chiude con uno show effervescente lo Skyline Festival di San Gimignano, nuova rassegna musicale dell’estate. Dopo l’apertura con il live degli Stadio e la serata d’opera con “Il barbiere di Siviglia”, domani sera alle 21,30, alla Rocca di Montestaffoli arriva il Duo Baldo, violino e pianoforte, con lo spettacolo “Con(divertimento)Certo”.

Brad Rapp, violinista americano di grande talento e Aldo Gentileschi, dotato pianista e attore pratese, si esibiranno in uno show effervescente che porterà in scena la musica con la voglia di giocare, un modo diverso di accostarsi al mondo della classica, spesso serioso. Il Duo Baldo, violino e pianoforte è conosciuto per talento ed effervescenza sui palcoscenici italiani ed esteri. "Con(divertimento)certo" è un’idea di spettacolo-concerto nata nel 2002. Il Duo artistico ha provato a immaginare quello che può accadere se un musicista “Serio” si trova a suonare con un altro musicista per il quale fare musica è anche “giocare” (in Francese, Inglese e Tedesco si ha un unico termine per indicare suonare e giocare; solo in Italiano i termini sono distinti). Quali relazioni si verrebbero a formare tra i due? Come reagirebbero l’uno a contatto con l’altro? Dalle risposte a queste domande è scaturito lo spettacolo. Scherzi, tic e provocazioni musicali diventano il tessuto della performance. Brad, nel gioco dei ruoli, interpreta il musicista serio e preparato. Aldo decide di essere un personaggio a tutto tondo, libero di creare e variare a seconda del momento, dell’emozione, di quello che attira la sua attenzione. Così lo spettacolo risponde ad una partitura di sinfonia, nella quale, naturalmente, tra tutti i movimenti prevale… l’allegro.

Composto da Brad Repp al violino e Aldo Gentileschi al pianoforte, ha avuto il suo primo importante successo il 24 aprile 2004 quando è stato invitato dalla “Fondazione Arpa” per accompagnare il tenore Andrea Bocelli. In seguito si è esibito sia in Italia che all'estero calcando palcoscenici prestigiosi tra i quali ricordiamo i concerti di apertura del Festival di Salisburgo nel 2010, il Musashino Cultural Foundation di Tokyo, la Shangay Concert Hall (Cina), Il festival Mozaic di S. Luis Obispo in California, il Centro Culturale “Roberto Cantoral” di Città del Messico, il Teatro Grande di Brescia, i concerti dell'Associazione Musicale Lucchese e quelli della Società dei Concerti di Trieste. L'11 settembre 2011 il duo ha suonato un concerto sul pianoforte di Giacomo Puccini accompagnando il soprano Maria Luigia Borsi al Teatro Giglio di Lucca nell'esecuzione di quattro fantasie su quattro opere Pucciniane arrangiate da Aldo Gentileschi e Brad Repp. Ricordiamo infine la presenza al maxiconcerto Pax Mundi in ricordo di Papa Giovanni Paolo II trasmesso da RAI2. Il violinista Repp suona un prestigioso violino di Paolo Antonio Testore del 1736. Il pianista Gentileschi suona il pianoforte che trova sul palco.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'artista prende la parola sull'opera controversa, spiegandone il significato e il messaggio
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità