Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:POGGIBONSI11°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inter, la festa infinita nello spogliatoio dopo la vittoria

Cronaca venerdì 19 maggio 2023 ore 19:05

Prezioso libro antico recuperato dai Carabinieri

L'indagine ha portato ha identificare l'opera come appartenente al patrimonio della biblioteca comunale di San Gimignano e prima ancora dal Santa Fina



SAN GIMIGNANO — Il Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri di Firenze ha presentato il riassunto delle proprie attività svolte durante l'anno, mettendo in luce attività illecite e hanno consentito il recupero di beni antiquariali, archivistici, librari e archeologici di pregevole fattura ed il cui valore viene quantificato in circa 1 milione 700mila euro

Sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria 41 persone, di cui per reati in danno del paesaggio ;effettuate 15 verifiche sulla sicurezza di Musei, Biblioteche e Archivi; controllati 3163 beni nella Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti, 243 esercizi antiquariali e commerciali, mercati e fiere del settore, recuperati:357 beni antiquariali, archivistici e librari;1720 reperti archeologici sequestrati sul territorio della Toscana.

Nel corso delle attività di controllo, indagine e monitoraggio, è stata individuata una preziosa opera che proveniva dalla Valdelsa. Tutto è nato da una richiesta di informazioni pervenuta al Tribunale da parte di una famosa casa d'aste, che era in possesso di un antico manoscritto redatto da Pietro Villani tra il 1474 e il 1476 sulla base di un testo di Paolo da Pergola e del testo di Alberto da Sassonia dal titolo "Tractatus proportionum", dato in conto vendita da un collezionista residente all’estero. 

Le successive attività svolte dal Nucleo Carabinieri TPC di Firenze, hanno accertato l’effettiva mancanza del manoscritto, unico nel suo genere e di grande valore storico artistico, dall’Archivio Storico della Biblioteca Comunale di San Gimignano, proveniente a sua volta dal vecchio Ospedale di Santa Fina di San Gimignano e già al tempo inventariata.

Accertata pertanto l’illecita provenienza dell’opera il collezionista, per il tramite della Casa d’Aste e attraverso gli appositi canali diplomatici attivati dal Comando Carabinieri TPC, ha restituito il manoscritto al Comune per la successiva restituzione alla biblioteca comunale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dopo il crollo delle temperature Coldiretti esprime preoccupazione per le gelate tardive che rischiano di compromettere raccolti e miele
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità