Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:42 METEO:POGGIBONSI15°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 02 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Amadeus: «Avremo degli applausi finti ma immagineremo che siano del pubblico a casa»

Attualità martedì 23 febbraio 2021 ore 11:21

Giro di vite contro l'inciviltà ambientale

Sei Toscana pronta ad attivare foto-trappole e ispettori ambientali. Tante le segnalazioni da parte dei cittadini



SOVICILLE — Si intensifica il servizio di presidio e controllo del rispetto del territorio a Sovicille, la zona è flagellata dall'abbandono dei rifiuti. Per questo l’Amministrazione comunale, in collaborazione con Sei Toscana, ha deciso di avvalersi delle figure degli ispettori ambientali e di attivare le foto-trappole per monitorare e correggere eventuali comportamenti non appropriati nel conferimento dei rifiuti da parte di cittadini e attività.

I questi giorni sono stati avviati i lavori di installazione di postazioni foto-trappola nei luoghi ritenuti maggiormente sensibili. Le apparecchiature saranno attive sia nelle zone servite mediante la raccolta “porta a porta” che nelle postazioni stradali, così da monitorare gran parte del territorio comunale.

Sarà poi avviata anche l’attività degli ispettori ambientali di Sei Toscana con un duplice obiettivo: informare la cittadinanza e collaborare con l’utenza. Queste nuove figure si adopereranno quindi per favorire comportamenti corretti e sensibilizzare e aiutare cittadini e imprese nel conferimento dei rifiuti. 

“Gli obiettivi di tutela, rispetto e salvaguardia del proprio ambiente – dice il sindaco Giuseppe Gugliotti – così come il traguardo di una corretta ed efficace gestione dei rifiuti, si raggiungono solamente con il concorso responsabile e informato di ciascuno di noi. In tal senso, la figura dell’ispettore ambientale, con la sua funzione di indirizzo e di controllo, anche sanzionatorio, assume una rilevanza centrale, non solamente nel vigilare sul corretto conferimento dei rifiuti e sugli abbandoni, ma anche nel riprendere i comportamenti incivili della quotidianità, quale, ad esempio, la mancata raccolta delle deiezioni dei propri cani sui marciapiedi”.

Sovicille e la Montagnola hanno un grave problema legato alla maleducazione ambientale, i boschi e le zone più isolate sono sistematicamente oggetto di abbandoni irregolari di materiale di ogni tipo. Continue le segnalazioni al gestore da parte dei cittadini che chiedono anche cassonetti più capienti.

Una battaglia, quella contro i rifiuti, che forse adesso con questa implementazione, potrà agire concretamente contro un atteggiamento irresponsabile e dannoso per l'ambiente.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità