Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:POGGIBONSI15°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
venerdì 19 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Turisti feriscono due cuccioli d'orso per farsi un selfie

Attualità mercoledì 31 maggio 2023 ore 18:05

Ponte, assalto dei turisti, le zone più richieste

Firenze piazza Duomo 31 Maggio 2023

Ecco le zone più richieste. Attesi 740mila pernottamenti. Prenotata l’88% della disponibilità ricettiva online. Bene le città e mare, male la montagna



FIRENZE — Già prenotato quasi il 90% della disponibilità ricettiva online, c'è grande aspettativa da parte del circuito turistico toscano per il ponte del 2 Giugno che confermerebbe il successo registrato per il ponte del 25 Aprile e del Primo Maggio.

Sono attesi 740mila pernottamenti secondo Confesercenti Toscana sulla base dell’indagine realizzata dal Centro Studi Turistici di Firenze sulla disponibilità ricettiva nei diversi portali di prenotazione online, la saturazione delle strutture per i giorni della Festa della Repubblica è dell’88%.

I tassi di saturazione più elevati sono stati rilevati per le strutture delle città d’arte, delle località costiere e delle aree rurali e di collina. Un trend positivo è atteso anche per le località termali, mentre le località di montagna segnerebbero un valore al di sotto della media regionale.

“Il ponte del 2 Giugno dà ufficialmente il via alla stagione estiva 2023, portando la Toscana ad essere ancora una volta tra le mete italiane preferite dei turisti - dichiara Nico Gronchi, presidente di Confesercenti Toscana -. Se le città d’arte rimangono le più scelte con il record di prenotazioni e le località montane ancora non decollano, la vera sorpresa sono gli elevati tassi di occupazione nelle aree del Chianti, della Val d’Orcia e della Val d’Elsa. Un segnale molto importante che indica come il modello di turismo diffuso si stia sviluppando e affermando nella nostra regione: da anni, infatti, Confesercenti Toscana sta lavorando affinché i flussi turistici non si concentrino solo nelle città d’arte o nelle località costiere o montane più rinomate, ma si diffonda a tutti i molteplici territori che caratterizzano la Toscana”.

Tipologia turisticaTassi di occupazione al 29 Maggio 2023
Città d'arte92%
Località marine87%
Località termali85%
Località montane71%
Località di campagna e collina89%
Totale Toscana88%

I risultati fanno emergere valori elevati per Chianti, Val d’Orcia, Val d’Elsa e l’Isola d’Elba

In generale, le aree della fascia costiera raggiungono un’occupazione sostanzialmente in linea con il dato medio regionale. 

Valori leggermente inferiori sono stati rilevati per il Mugello, la Garfagnana e la Lunigiana.

Aree regionaliTassi di occupazione

al 29/05/2023

Aree regionaliTassi di occupazione

al 29/05/2023

Chianti93%Versilia85%
Val d'Orcia92%Costa della Maremma87%
Val di Chiana86%Costa degli Etruschi87%
Val d’Elsa92%Isola d'Elba90%
Mugello77%Lunigiana81%
Garfagnana79%Valdarno85%
Costa Apuana88%Toscana88%

“Le terre di Siena continuano a rilanciare le proprie capacità attrattive in questa fase - ha aggiunto Andrea Ginestrini, Presidente provinciale Assohotel Confesercenti Siena - in questo caso la crescita delle prenotazioni è in buona parte imputabile anche alla clientela domestica, ovvero agli italiani, dato che il 2 giugno è una festa esclusiva del nostro Paese. Si percepisce un valore crescente del turismo outdoor, del walking e del bking, segmenti per il quale il territorio è sicuramente vocato e per il quale ha ulteriori potenzialità di beneficio, magari prendendo spunto da altre destinazioni italiane che già da tempo si sono attrezzate di conseguenza. Ulteriore fattore positivo è la crescita di interesse tra la clientela giovanile, che ha alte potenzialità di fidelizzazione. Come abbiamo già evidenziato, il freno principale alla valorizzazione di questo interesse restano le disfunzioni nei collegamenti stradali e ferroviari che sconta la nostra provincia questo era e resterà un ambito sul quale battersi da più fronti, nel prossimo futuro”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Toscana è la prima regione in Italia ad aver sviluppato lo strumento che consentirà fra le altre cose di migliorare il flusso di informazioni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità