Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:35 METEO:POGGIBONSI18°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità domenica 18 febbraio 2024 ore 14:00

Figli e lavoro, aumentano le dimissioni

La tendenza riguarda soprattutto le donne. Maestrelli: "Indispensabile ampliare le misure volte a conciliare tempi di vita e tempi di lavoro"



TOSCANA — Aumentano le dimissioni volontarie di lavoratrici e lavoratori in periodo protetto, ovvero nel periodo di congedo dopo essere diventate mamme o papà. Una tendenza osservata soprattutto tra le donne e nella quale la Toscana si attesta in linea con il trend nazionale. A giocare un ruolo determinante sarebbero le difficoltà a conciliare l’impegno professionale con la cura dei figli.

Il quadro emerge dalla relazione annuale dell’Ispettorato nazionale del lavoro, in collaborazione con l’Inaap, elaborato sui dati del 2022 e presentato nei giorni scorsi a Prato.

Per quanto riguarda la Toscana, si legge in una nota della Regione, "Le convalide di dimissioni da parte dell’Inl sono aumentate del 26,3%, passando a 3.676 rispetto alle 2.910 nel 2021. Ben il 76,6% del totale hanno riguardato donne".

“La Toscana si pone in linea con il trend nazionale, che riflette radicati e profondi squilibri di genere e la persistenza della funzione di cura come prettamente femminile - ha osservato la consigliera di parità della Regione Toscana Maria Grazia Maestrelli, tra i relatori e relatrici dell’incontro - È indispensabile ampliare la gamma di misure tese ad aiutare le donne con figli a conciliare tempi di vita e tempi di lavoro, perché di fronte ai cambiamenti anche uno strumento fondamentale come l’asilo nido non è sufficiente”.

Per quanto riguarda invece l’aumento delle dimissioni volontarie tra i lavoratori padri “La motivazione – ha spiegato Maestrelli - è legata all’obiettivo di cambiare lavoro. E si ricollega ai vantaggi dal mantenimento della percezione della Naspi, anche nel caso in cui le dimissioni volontarie vengono presentate nel periodo di congedo di paternità”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una serie di incontri hanno messo sul chi va là sindacati e dipendenti sulle prospettive dell'azienda avicola fra le principali del Senese
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Cronaca

Lavoro