Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:POGGIBONSI13°28°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Attualità lunedì 31 luglio 2023 ore 18:50

Navigare sul sito del turismo toscano è ancora più facile

Visittuscany.com, portale ufficiale della destinazione Toscana, si rinnova nella grafica e potenzia i livelli di accessibilità



TOSCANA — Sono passati cinque anni dalla sua messa online e adesso visittuscany.com, il sito ufficiale della destinazione Toscana gestito per conto della Regione da Fondazione Sistema Toscana, fa un ulteriore passo avanti: nuova esperienza di navigazione, rinnovato design e incrementati livelli di accessibilità.

Con oltre 6 milioni di visualizzazioni e 4 milioni di visitatori nell’ultimo anno (+61% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) visittuscany.com si posiziona tra i primi portali turistici regionali in Italia in termini di visite. Nel 2022 le pagine del sito sono infatti state viste da 232 paesi nel mondo, tra cui i principali sono: Usa, Germania, Francia e Regno Unito seguiti da Spagna e Svizzera. Un successo che si rispecchia nei profili social.

“Dopo cinque anni – sottolinea il presidente della Regione Eugenio Giani - il portale Visit Tuscany si rinnova. Anche se cinque anni possono sembrare pochi, in realtà nelle dinamiche del web e della comunicazione sono tantissimi. Questi ultimi cinque anni sono inoltre stati 'speciali', hanno cambiato in maniera significativa le vite di noi tutti, il modo di viaggiare e programmare ed anche il modo di fruire il digitale. E' giusto e doveroso che il portale principale della destinazione Toscana si evolva venendo sempre più incontro alle esigenze degli utenti, semplificandosi, rendendosi più accattivante, ma anche adottando adeguamenti per migliorare l'accessibilità ai contenuti. Dato che la promozione su web è la prima e principale vetrina della nostra promozione turistica, auspico che il nuovo Visit Tuscany colga nel segno, affascini, aiuti, faciliti i tanti turisti interessati a scoprire meglio la Toscana anche nella programmazione di itinerari che vanno oltre la città d'arte famose nel mondo, alla scoperta di quella Toscana diffusa che è il tesoro nascosto della nostra regione”.

“Abbiamo rinnovato l'interfaccia della destinazione Toscana che è il nostro biglietto da visita digitale in Italia e nel mondo, ce lo confermano i numeri delle interazioni”, commenta Leonardo Marras, assessore all'economia e al turismo della Regione Toscana. “Il portale è adesso più facilmente fruibile e, soprattutto, abbiamo fatto un piccolo passo per renderlo più accessibile, con standard più elevati (previsti dal W3C, il consorzio mondiale che definisce gli standard per il web) in particolare per gli utenti con problemi di vista o che utilizzano supporti speciali per la navigazione”.

“In tutta la sua storia, Visit Tuscany non ha mai lesinato ambizioni, puntiamo a competere con i migliori esempi internazionali", ha dichiarato il direttore di Fondazione Sistema Toscana, Francesco Palumbo, mentre il presidente della Fondazione, Iacopo Di Passio, ha sottolineato che “promuovere l'economia creativa e l'identità culturale di tutti i territori della Toscana è l'obiettivo primario della nostra Fondazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gli operai in stato di bisogno venivano fatti lavorare in stato di sfruttamento, anche con vitto e alloggio in strutture fatiscenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità