Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:45 METEO:POGGIBONSI12°23°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 15 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il finale imbarazzante della mezza maratona di Pechino: gli atleti africani ‘rallentano’ per far vincere il cinese

Attualità domenica 17 settembre 2023 ore 09:10

Via vai degli studenti toscani, in 6.000 all'anno cambiano scuola

Un fenomeno che riguarda gli istituti superiori e che colloca la regione al terzo posto in Italia e oltre la media nazionale



TOSCANA — Sono circa 6.000 gli studenti che in Toscana, ogni anno, decidono di cambiare scuola spostandosi in un altro istituto superiore. Il dato è venuto fuori dall'ultimo rapporto dell'Iref (Istituto di ricerche educative e formative) su richiesta di Acli Toscana ed è relativo all'anno scolastico 2021/22. 

Entrando ancor di più nel dettaglio emerge che il 32,8% degli studenti che cambiano - circa 2.000 su un totale di 167.000 iscritti - decide di farlo già al primo anno poi i numeri tendono a diminuire: 28% al secondo e 21,6% al terzo.  Il totale riporta 16 spostamenti all'anno e pone la Toscana al terzo posto in Italia per cambi di scuola, dopo la Liguria e la Romagna ma anche oltre la media nazionale di 13,8.

“Le cause di questo fenomeno - commentano Giacomo Martelli ed Elena Pampana rispettivamente presidente e vicepresidente Acli Toscana - possono avere origini differenti: dagli scarsi risultati conseguiti alle difficoltà nei rapporti personali con insegnanti e compagni, passando per la mancata corrispondenza con le aspettative iniziali”.

Il trend richiede attenzione perché, al netto del fatto che esista una componente fisiologica che porta al cambiamento di scuola, la fase di adattamento ad un contesto nuovo può rallentare la formazione degli studenti. “Le contromisure - conclude la riflessione Martelli - passano come sempre dalla prevenzione. Nell’ultimo quinquennio la Regione Toscana ha stanziato una cifra dedicata all’orientamento che è raddoppiata rispetto agli anni precedenti. Lavorare in questa direzione, aiutando i giovani a conoscersi meglio e a fare scelte adeguate, è la strada che dobbiamo continuare a percorrere per gestire il fenomeno”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Siena e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità