comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:24 METEO:POGGIBONSI10°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 25 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Genovese, la confessione delle ragazze che lo accusano: «La cocaina era sui piatti, come un self service»

Sport lunedì 14 dicembre 2020 ore 12:30

Riparte lo "strano" campionato di serie D

Lo stop di un mese non è servito a recuperare tutte le partite rimandate per Covid. Gli incontri di ieri sono stati la metà di quelli in programma



BARBERINO TAVARNELLE — Il campionato di serie D sta vivendo una stagione che può essere definita strana, paradossale o peggio. I rinvii per Covid avevano di fatto bloccato moltissime partite delle prime giornate. Per questo motivo la Lega aveva deciso di sospendere il torneo nel mese di novembre per dare modo di recuperare gli incontri non disputati, ma una parte di questi restano ancora da giocarsi, visti i continui rinvii per la positività dei giocatori.

Ieri è ripreso l'andamento regolare con i nuovi match, ma è stata una giornata disputata a metà, dato che 8 squadre sono rimaste a casa per motivi legati all'effettuazione dei tamponi. La Lega di serie D in questi giorni aveva stipulato un accordo con una società privata per effettuare i test di controllo ai giocatori delle squadre per dare l'ok a disputare gli incontri. Non tutti i controlli sono stati fatti in tempo quindi alcune partite non si sono giocate.

Il San Donato Tavarnelle ha disputato la sua ultima partita il 18 ottobre, non è riuscito a giocare nessuno dei recuperi previsti a causa della diffusione del Covid, talvolta nella squadra chiantigiana altre volte tra le file degli avversari, creando non poche difficoltà a livello societario, atletico e psicologico.

L'altra squadra valdelsana, il Lornano Badesse, è stata più fortunata riuscendo a disputare un paio di incontri di recupero e riuscendo a giocare anche ieri a Sinalunga dove ha vinto 1-0 in trasferta.

Questa situazione a dir poco surreale sta disamorando i tifosi e alcuni presidenti che avevano già chiesto di sospendere definitivamente il campionato, che invece prosegue in maniera stentata.

Chissà se l'anno nuovo porterà delle novità. Sicuramente con la diffusione del vaccino forse si potrà finalmente portare a termine il torneo, ma sarà comunque un'annata veramente molto particolare.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

L'EDITORIALE

Attualità