QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 2° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 12 dicembre 2019

LEGALITÀ E NON SOLO — il Blog di Salvatore Calleri

Salvatore Calleri

Salvatore Calleri (1966) è nato a Catania e vive sin da piccolo a Firenze. Laureato in giurisprudenza nel 1991 ha conosciuto Antonino Caponnetto con il quale ha collaborato strettamente fino al 2002, anno della sua morte. Esperto di lotta alla mafia, analista nel campo della sicurezza e della criminalità organizzata internazionale è presidente della Fondazione Caponnetto e consigliere della Fondazione Pertini. Di entrambe ha ispirato la nascita. Coordina l'Omcom (Osservatorio Mediterraneo Criminalità Organizzata e Mafia) è ideologo del Progetto Tulipani Rossi verso gli Stati Uniti d'Europa.

​È inutile girarci intorno la Unione Europea confederale è in crisi

di Salvatore Calleri - venerdì 05 luglio 2019 ore 15:53

La estenuante e lunga trattativa per la nomina della presidente della Commissione Ue e delle altre cariche, ci impone delle riflessioni serie ed approfondite.

Un accordo paradossale ed anomalo ha prodotto una commissione basata da un lato su quanto ha deciso l'asse franco-tedesco, dall'altro sui veti dei paesi del blocco sovranista dell'est Europa.
Commissione la cui presidente è stata scelta non tra i candidati indicati dalle coalizioni... Un problema a mio modesto parere di democrazia difettosa.
D'altronde il principale problema della Unione Europea, è inutile girarci intorno, è che si basa su un modello confederale.
Uno stato confederale tende a non funzionare bene e per ques to storicamente si trasforma in stato federale come avvenuto in passato con gli Stati Uniti d'America e la Svizzera.
In mezzo a questa situazione complicata si trova il governo italiano giallo verde, annoverabile in qualche modo tra i sovranisti, che a mio modesto parere al momento non ha ottenuto granché... Vediamo perché.
Il governo italiano si è unito a chi non voleva il candidato socialista, ma il risultato raggiunto è stata la nomina di una tedesca famosa per le sue dichiarazioni rigoriste.
In attesa della nomina dei singoli commissari, all'europarlamento è comunque emerso un blocco che ha limitato/escluso il gruppo di Salvini Le Pen.
Lo sapete perché avviene questo? La Unione Europea non teme più di tanto i sovranisti, perché essendo un modello confederale è essa stessa più o meno una unione di sovranisti. La Unione Europea teme il modello federale che al contrario è il modello alternativo, quello originario di Ventotene e Churchill... Ed anche qui è inutile girarci intorno.
Al momento quindi abbiamo una candidatura confederale non votata dai cittadini europei ed un Parlamento Europeo che è votato e dovrà votare la fiducia.
In questo scenario non bello per le istituzioni UE, sarebbe opportuno per uscire da tale situazione che il Parlamento Europeo, unico organismo eletto in modo diretto, prendesse delle decisioni forti, proponendo delle riforme radicali affinché si apra una fase costituente che porti alla elezione diretta del Presidente della Commissione Europea, trasformando il modello confederale in federale.
Un unico confine esterno. Un unico esercito. Una unica intelligence. Un welfare evoluto. Un unico sistema fiscale.
Stati Uniti d'Europa... Un tempo erano un sogno. Oggi sono una necessità.

Salvatore Calleri

Articoli dal Blog “Legalità e non solo” di Salvatore Calleri

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Lavoro

Attualità

Attualità