comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:20 METEO:POGGIBONSI14°19°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
venerdì 23 ottobre 2020
corriere tv
Massimo Galli a Daria Bignardi: «Non mi piaccio in tv con questa faccia 'facciosa' ma credo che sia importante dire le cose»

Attualità domenica 11 ottobre 2020 ore 16:41

L'ingresso tra le gente del nuovo parroco

E' stato accolto dal calore dei Casolesi il giovane Don Raffaele Plichta, che si prenderà cura "pastoralmente" di Casole, Cavallano e Monteguidi



CASOLE D'ELSA — Tanta gente, limitata solo dalle prescrizioni di distanziamento sociale, per accogliere il nuovo parroco di Casole, in una solenne cerimonia alla presenza del Vescovo di Volterra, Mons. Alberto Silvani. Don Rafal Plichta, già ribattezzato "Don Raffaele", ha fatto il suo ingresso a Casole e già sembra aver fatto breccia nelle simpatie dei casolesi. Soprattutto quando nel suo discorso ha ricordato il lavoro di "Don Felido Viti", parroco molto amato dal popolo e scomparso anni fa. 

Il Vescovo, dopo aver ringraziato Don Cristoforo, parroco precedente, per il suo impegno generoso, sacrificandosi percorrendo tanta distanza su strade impegnative, ha presentato il giovane prete polacco con queste parole:

"Ho chiesto a Don Raffaele di prendere il suo posto, e si è mostrato disponibile: in Diocesi ha dato ottima prova di sè e sono sicuro che lo apprezzerete. Un anno fa sono stato a Lublino, dove ho assistito al conseguimento del suo Dottorato in Teologia, con una celebrazione memorabile, con riti svolti in latino e già sconosciuti in Italia. Ora viene da voi per un mandato conferito dall'alto. Mi sono chiesto spesso come mai tra parrocchie vicine ci sia spesso tanta differenza. Probabilmente perchè la fisionomia di una parrocchia è data dalle persone presenti, che con la loro vita cristiana orientano non solo la vita della parrocchia ma anche quella del parroco. Questa è la vera grandezza del laicato".

Nel suo discorso di insediamento, don Raffaele ha voluto ringraziare "il buon Dio e il nostro Vescovo Alberto, che sento come un padre. Prego per Don Felido, che non ho conosciuto personalmente ma che sento vicino per le tante cose buone compiute. La mia porta sarà aperta per tutti e per tutte le buone iniziative della nostra parrocchia e del nostro paese".

Presente in veste ufficiale il sindaco Andrea Pieragnoli che ha detto: "Sono sicuro che i cittadini, Casole e le altre parrocchie la accoglieranno nel migliore dei modi. Ci sarà tanto da fare, perchè i restauri sono da portare avanti. Benvenuto, il Comune sarà sempre al suo fianco e speriamo che il periodo così difficile che stiamo vivendo, si concluda presto".

Insomma davvero un nuovo inizio per le comunità di Casole, Cavallano e Monteguidi, che adesso potranno contare su di un parroco "tutto per loro", arrivato pieno di energie ma soprattutto con grande entusiasmo.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità