Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:POGGIBONSI14°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bellingham segna all’98esimo ma non vale: Valencia-Real Madrid finisce con accese proteste

Attualità martedì 04 agosto 2020 ore 15:42

Il museo archeologico di Colle cambia volto

Un nuovo allestimento per rinnovare gli spazi espositivi valorizzando le opere etrusche, il cristallo e l'acqua. I tre punti cardine della cittadina



COLLE VAL D'ELSA — Un nuovo volto per il Museo Archeologico “Ranuccio Bianchi Bandinelli” di Colle Val d’Elsa. Il nuovo progetto di allestimento è stato illustrato alla cittadinanza nel corso del secondo appuntamento con “Le Notti dell’Archeologia”.

"La necessità di un nuovo progetto di allestimento museale emerge nel contesto di una visione strategica sull'offerta culturale e turistica della città" – dichiara il sindaco di Colle Val d’Elsa Alessandro Donati. Il progetto principale sarà la creazione del sistema museale cittadino: Museo archeologico, quello del Cristallo e San Pietro.

"Grazie a questo nuovo progetto – sottolinea l’assessore alla cultura Cristiano Bianchi - consegneremo alla città e ai suoi visitatori un museo più aperto, più moderno, più accessibile, più piacevole, un museo che non guardi più solo al passato ma anche al futuro, augurandoci che possa coinvolgere e ispirare i visitatori, specialmente i più giovani".

Il progetto, curato dall'archeologo Giacomo Baldini per la parte scientifica e dall'architetto Gabriele Pulselli per la parte architettonica, prevede: il piano terra avrà fruizione pubblica e gratuita, ed ospiterà le stanze della memoria e importanti rimandi al museo, a Dometaia e agli altri musei cittadini; il giardino, ad uso pubblico e gratuito, ospiterà la scultura di Sol Lewitt, già realizzata in questo luogo nel 1996, che sarà ricostruita in via definitiva andando ad arricchire il patrimonio di arte pubblica contemporanea della nostra città. Sarà creato un nuovo accesso dalle mura verso bacìo da quello che si è rilevato essere stato l'ingresso della Rocca, e che potrebbe diventare un nuovo punto di accesso alla città alta.

L'apertura di una porta verso il cortile tra il palazzo pretorio e il Duomo, dove si trova la facciata dell'antica Pieve di San Salvatore, che consenta l'uso del cortile per attività legate al museo.

Una nuova modalità di esposizione che liberi la sala grande con i suoi affreschi, restituita all'uso pubblico originario, la realizzazione delle ricostruzioni delle testimonianze etrusche più significative in relazione ai temi del cristallo e dell'acqua.

Palazzo pretorio stesso, diventerà parte integrante del Museo, mettendo in atto un progetto corale con la collaborazione di molteplici soggetti che è stato pensato nei mesi scorsi e che sarà portato avanti nel 2021 per dare tute le potenzialità al polo espositivo colligiano.

Il tema della rivitalizzazione del turismo è un punto sul quale l'Amministrazione Donati punta molto per lo sviluppo dei prossimi anni. La bellezza di Colle alta è da sempre apprezzata dai turisti che però non riescono a godere appieno del centro storico perché meno attrezzato di quello della vicina San Gimignano, nonostante gli scorci di pregio e la figura imponente e famosa di Arnolfo di Cambio. Colligiano di nascita e formazione divenne celeberrimo per la costruzione dell'iconico Palazzo Vecchio di Firenze, quello che oggi è uno dei simboli dell'Italia intera.

Storia cristallo e acque tre punti fondanti della cultura colligiana che devono essere ripensati e valorizzati, una ricchezza che non può essere smarrita e di cui la cittadinanza stessa deve essere orgogliosa e rispettosa. Il futuro poggia le basi sulla tradizione un'affermazione ribadita in tanti contesti ma che è perfetta per Colle val d'Elsa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco l'elenco dei prezzi del carburante in provincia di Siena. Comune per comune gli impianti più economici dove fare rifornimento.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità