comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 21°36° 
Domani 21°37° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
martedì 11 agosto 2020
corriere tv
Ponte sullo Stretto, Conte: «Bisogna pensarci, ipotesi di una struttura sottomarina»

Attualità martedì 28 luglio 2020 ore 15:49

Comuni turistici con più fondi, a secco gli altri

L'erogazione dei fondi statali è stata inferiore alle attese. Radicondoli e San Gimignano più fortunati. Gli altri hanno avuto il 50% in meno



POGGIBONSI — I finanziamenti erogati nei giorni scorsi dallo Stato ai Comuni per ridurre le perdite causate dal Covid, è stata deludente per quasi tutte le Amministrazioni locali, tutti i Comuni escluso Radicondoli hanno ottenuto meno fondi degli anni scorsi.

Mentre la giunta Guarguaglini si ritiene soddisfatta per aver avuto quasi 4000 euro in più di quelli richiesti, gli altri paesi della zona sono piuttosto delusi. Il capoluogo valdelsano ha ottenuto 1,5 milioni di euro a fronte dei 2,5 richiesti, San Gimignano a fronte delle pesanti perdite subite con il blocco turistico ha ottenuto 1,3 milioni di euro una somma non sufficiente a coprire il disavanzo, ma comunque un bel gruzzolo. Il Comune rientra tra i territori più colpiti da questa crisi economica per la sua vocazione prevalentemente turistica. Gli altri borghi della zona: Colle Val d'Elsa, Monteriggioni e Casole hanno ottenuto fondi che, se sommati insieme, non raggiungono quelli del paese delle cento torri.

Un dato di fatto che evidenzia la distribuzione non per il numero degli abitanti, Colle val d'Elsa ne ha più del doppio, ma l'afflusso turistico del 2019. Sono stati quindi privilegiati i Comuni turistici a discapito degli altri.

La speranza dei primi cittadini delusi sta nella possibilità di un nuovo finanziamento nei prossimi mesi che possa ridurre ulteriormente le perdite e soprattutto garantire i servizi essenziali a favore dei cittadini.

Una situazione che potrebbe migliorare, ma per adesso avvolta nell'incertezza della situazione attuale.

La consapevolezza dei primi cittadini è che per il prossimo anno saranno necessari tagli alle spese e agli investimenti, una decisione non facile da prendere ma obbligata, con la speranza che il 2021 sia un anno di ripresa economica e di rilancio del territorio. Sentimento collegato alla sconfitta del virus, unica vera soluzione per la rinascita.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni 2020

Attualità

Attualità

Attualità