Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:POGGIBONSI19°33°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 11 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni si rivolge alla stampa estera in tre lingue: «No a svolta autoritaria, noi siamo democratici»

Spettacoli martedì 02 agosto 2022 ore 13:00

Monteriggioni è ... jazz

Dopo i “fuochi d’artificio” di fine luglio, prende avvio il cartellone estivo di agosto



MONTERIGGIONI — Venuta a termine una settimana davvero esaltante, culminata con le strepitose serate dei Willos’ e di Andrea Pennacchi, prende inizio il cartellone estivo di agosto

Si inizia infatti mercoledì 3 agosto, in piazza Bersaglieri a Castellina Scalo, ore 21.15, con lo spettacolo per famiglie “Woow!” di e con Andrea Bochicchio e Teresa Bruno, con la regia di André Casaca.

Una coppia di clown che arriva a bordo di un bizzarro veicolo di rame e metallo, con ruote, motore e impianto audio. All’apparenza due personaggi fuori dal comune, ma poi si scoprono ballerini e atleti e tra slapstick e giochi l’intento è far divertire il pubblico.

Prenderà poi avvio “La settimana del Jazz e dello swing” con interpreti di primo piano.
Giovedì 4 agosto, Castello di Monteriggioni, Piazza Dante Alighieri, ore 21,15, “Summer Night” del Romina Capitani jazz quintet: Romina Capitani (voce), Francesco Giustini (tromba), Manrico Seghi (pianoforte), Giacomo Rossi (contrabbasso), Giovanni Paolo Liguori (batteria).

Un concerto dedicato alle sofisticate sonorità del jazz vocale, caratterizzate da intrecci sonori del tutto inediti e ricercati, sottolineati con maestria da un quintetto di musicisti con grande affiatamento, presenti da anni sulla scena del jazz italiano. 

Venerdì 5 agosto, Castello di Monteriggioni, Piazza Dante Alighieri, ore 21,15, “Italian Jazz Quartet in concerto”. Quattro eccellenti musicisti che coinvolgono ed emozionano: Emanuele Marsico (voce e tromba), Joseph Nowell (piano), Amedeo Verniani (contrabbasso), Giulio Sacchini (batteria). Con un repertorio di brani da Pino Daniele a Paolo Conte, da Gino Paoli a Neffa, da Alex Britti a Fred Buscaglione fino a Sergio Cammariere e a brani della tradizione jazz statunitense.

Sabato 6 agosto, Castello di Monteriggioni, Piazza Dante Alighieri, ore 21,15, “Four Seasons in concerto”, un quintetto di musica Swing & Soul di Perugia, composto da Daniela Tenerini (voce), Roberto Cesaretti (basso), David Versiglioni (al piano), Silvano Pero (batteria) e Paolo Bartoni (tromba). Si ispirano al periodo della Dolce vita e alle atmosfere eleganti del passato, reinterpretando però con un tocco di contemporaneità quello stile senza tempo. Propongono un ideale ponte tra gli anni ’50 ed i giorni nostri, dove passato e presente si fondono per raccontare le mille sfumature di un viaggio tra i grandi classici della tradizione della SwingEra.

Domenica 7 agosto, Castello di Monteriggioni, Piazza Dante Alighieri, ore 21,15, “Cocco Cantini e Ares Tavolazzi in concerto”. Un duo che non ha bisogno di presentazioni, due musicisti di levatura internazionale che accompagneranno il pubblico attraverso le morbide sonorità del jazz.
Stefano Cantini ha collaborato con alcuni tra i più grandi jazzisti nazionali e internazionali come Michel Petrucciani, Chet Baker, Dave Holland, Enrico Rava e Paolo Fresu ed ha al suo attivo numerose incisioni. Ha composto colonne sonore per produzioni teatrali e mostre. È stato il sax solista nella colonna sonora del film Stregati di Francesco Nuti (Nastro d’argento 1986) ed in moltissime altre. Nel 2001 ha pubblicato l’album tributo a Michel Petrucciani, Niccolina al mare. Nel 2006 ha partecipato al “Festival International de Jazz” di Montreal. Nel 2011 ha pubblicato 3 album tributo, questa volta a John Coltrane. É direttore artistico del “Grey Cat Jazz Festival” di Follonica. Ha suonato in oltre 300 dischi in tutto il mondo.
Ares Tavolazzi inizia come bassista suonando per la cantante Carmen Villani con la quale incide vari 45 giri. Nel 1969 forma con Ellade Bandini e Vince Tempera il gruppo The Pleasure Machine, con cui incide cinque 45 giri. Dal 1973 al 1983 entra nel gruppo storico d'avanguardia AREA, avvicinandosi contemporaneamente al jazz newyorkese. Nel 1978 presterà la sua opera al basso e nei backing vocals per Ufo Robot, collaborando negli anni con artisti quali Mina, Eugenio Finardi, Paolo Conte e Francesco Guccini. Nel 1987 vince il premio A. Willaert come migliore musicista dell'anno. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Aveva creato insieme a dei soci il panificio "Il laboratorio" nella piazza antistante il Comune. Un'attività centrale e fondamentale negli anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità