Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:POGGIBONSI15°24°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Europei Atletica, Italia oro nella 4x100 maschile: la gara

Attualità venerdì 10 marzo 2023 ore 10:40

Caro bollette, il Comune aiuta le società sportive

Disponibile il bando per ottenere i fondi per compensare le maggiori spese dovute all'aumento dei costi energetici



POGGIBONSI — Approvato il disciplinare per la concessione dei ristori una tantum a fondo perduto destinati ad associazioni e società sportive che gestiscono impianti sportivi comunali. “Una misura introdotta in conseguenza dell’aumento dei costi energetici – dice l’assessore allo Sport del Comune di Poggibonsi Nicola Berti – Al pari di altre amministrazioni ci siamo mossi per dare un sostegno ad attività che sono state particolarmente colpite dal caro energia, che si è abbattuto su amministrazioni, imprese, famiglie”.

Nell’ambito delle politiche di promozione e sostegno dello sport e della pratica motorio sportiva, l’Amministrazione ha deciso di finanziare un ristoro una tantum per fronteggiare il caro energia sostenuto nell’anno 2022 dalle società sportive che hanno in gestione impianti sportivi comunali in forza di contratti di convenzione o concessione. Le modalità per la concessione dei contributi sono definite dal disciplinare che individua le tipologie dei beneficiari, i requisiti di ammissibilità, i criteri e le modalità procedurali. I corrispettivi sono concessi una tantum a parziale ristoro dell’aumento dei costi dell’energia elettrica e del gas metano.

Possono accedere ai ristori le società/associazioni sportive che hanno in gestione o affidamento in concessione strutture comunali i cui costi inerenti le utenze di energia elettrica e del gas siano direttamente posti a carico del gestore, che in conseguenza della crisi determinata dai rincari di energia elettrica e gas, hanno sostenuto nel corso del 2022 maggiori costi nella gestione delle attività sportive svolte nell’impianto di proprietà comunale.

Possono presentare richiesta le società/associazioni che hanno in gestione: stadio comunale Stefano Lotti e stadio comunale Staggia Senese, impianto sportivo del Bernino (piscina comunale al coperto, piscina comunale all’aperto, Palazzetto dello Sport), campi da tennis Poggibonsi, campi da tennis Staggia, campo Bernino n.1, pista pattinaggio Bernino, bocciodromo. Ciascuna società o associazione sportiva potrà presentare una sola domanda di ristoro per ogni impianto gestito. Complessivamente sono a disposizione 70 mila euro.

I corrispettivi concessi a titolo di ristoro saranno determinati in base ai maggiori costi dovuti all’incremento della spesa per energia elettrica e gas, relativi ai soli impianti sportivi comunali, che non siano già coperti da assegnazioni pubbliche statali, regionali, provinciali o comunali. Le spese dovranno essere documentate.

Il valore massimo di ristoro da erogare non potrà comunque essere superiore a 25mila euro comprensivi sia delle spese per l’energia elettrica che per il gas metano. L’ammontare complessivo dei ristori indicati dal Comune sarà ripartito in maniera proporzionale ai costi sostenuti da tutte le società/associazioni sportive.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' un altocumulo lenticolare la nuvola avvistata ieri in più parti della regione e immortalata dal popolo social. Ecco le immagini più suggestive
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Politica