comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:18 METEO:POGGIBONSI15°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 28 novembre 2020
corriere tv
Maltempo in Sardegna, le immagini della devastazione a Bitti La diretta video

Attualità martedì 15 settembre 2020 ore 16:01

Scuole, aperture con problemi in Valdelsa

L'accesso alle scuole elementari e medie è andato secondo i piani. Problemi alle superiori. Mancano banchi e autobus pieni



POGGIBONSI — Il primo giorno di scuola alcuni problemi erano da mettere in conto e così è stato, soprattutto negli istituti superiori. Mentre nelle scuole primarie tutto è andato secondo i piani si devono solo perfezionare alcune cose agli ingressi, per per il resto le procedure studiate in questi mesi estivi sembrano funzionare.

I nodi sono venuti al pettine alle scuole superiori dove ci sono stati problemi per alcuni indirizzi del Roncalli a Poggibonsi e per i licei a Colle. La situazione più complessa riguarda l'assenza dei banchi monoposto per circa 200 ragazzi all'istituto poggibonsese, mentre ai licei colligiani la situazione è un po' meglio. Gli studenti si sono trovati a fare lezione solo con la sedia e un segnaposto blu, senza però, poter appoggiare i quaderni per scrivere, creando un disagio non indifferente. A questo si aggiunge a ruota il fastidio di non poter togliere la mascherina perché le norme prevedono che possa essere levata al banco, ma se questo non c'è, la protezione personale va mantenuta per tutto l'orario di lezione.

Da qui sono esplose immediate le polemiche sui social dopo che sono comparse le prime foto, poi tolte, delle classi senza banchi. Dal canto suo la scuola cerca di calmare gli animi assicurando che le attività didattiche saranno svolte in modo tale da risolvere questo problema, nell'attesa dei ripiani che dovrebbero arrivare a ottobre.

L'altro intoppo all'organizzazione del primo giorni di scuola si è avuto sugli autobus, dove l'affluenza è stata molto elevata e sono apparsi dei video su Facebook dove il numero dei viaggiatori sul bus sembra essere eccessivo. Anche in questo caso l'azienda dei trasporti ha assicurato gli utenti e i genitori che il numero di bus presenti in servizio sui collegamenti scolastici sarà aumentato.

Il primo giorno certe criticità possono essere prevedibili, ma tutti coloro che frequentano il mondo scolastico si augurano che siano solo temporanee. Ciò nella speranza che questi problemi vengano risolti celermente per garantire un anno scolastico in sicurezza.

Un primo giorno in chiaroscuro con la consapevolezza di tutti che ciò che è stato fatto è molto, ma è necessario affinare alcune cose: trasporti e forniture su tutto per offrire ai ragazzi un anno come si deve.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità