comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:02 METEO:POGGIBONSI10°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 02 dicembre 2020
corriere tv
Cacciari scherza su cosa farà a Natale ed esagera un po'

Attualità giovedì 22 ottobre 2020 ore 10:00

Vincere l'Emmy a 25 anni, la storia di Francesco

Francesco Rossi

Il prestigioso premio ottenuto per aver lavorato a una produzione delle rete Cbs. “A Sunday Morning in Florence”



POGGIBONSI — Ricevere una telefonata all'improvviso e sentirsi dire dall'altro capo del telefono di aver vinto uno dei premi più prestigiosi del mondo, l'Emmy, quello che è comunemente conosciuto come l'oscar della televisione. Un sogno ad occhi aperti per chi come Francesco Rossi lavora nel campo del cinema e della televisione.

Tutto è nato da una collaborazione con la rete televisiva Usa Cbs, che ha deciso nel 2019 di fare uno speciale del suo programma storico “Sunday Morning” proprio a Firenze e in Toscana. Questa trasmissione è la più longeva del panorama Tv americano, va in onda dal 1979 e da tre anni ha deciso di programmare uno speciale all'anno da una città europea. Il primo anno è toccato a Londra. Il secondo ad Amsterdam e il terzo a Firenze e alla Toscana.

Francesco dopo le superiori ha intrapreso la carriera universitaria nel mondo della comunicazione e del cinema laureandosi alla scuola del cinema indipendente di Firenze e perfezionandosi in alcuni master, che lo hanno portato ad essere cofondatore di una società di produzione, la Ecoframes.

I lavori di questa azienda erano stati notati dalla Cbs, che aveva già collaborato per altre produzioni. Da qui è nata l'avventura che ha portato il giovane poggibonsese a vedere il proprio nome tra i vincitori dell'Emmy, che è stato assegnato nella categoria news proprio a Sunday Morning speciale Firenze.

Francesco racconta la sua storia con grande gioia e soddisfazione, non capita a molti di essere nella lista dei vincitori dell'Emmy a 25 anni.

La puntata è un viaggio nell'arte e nelle bellezze di Firenze e della Toscana, varie tappe tra i monumenti della città, negli Uffizi e in vari luoghi della regione, il Chianti, l'incontro con Sting, la Valdichiana di Sotto il sole della Toscana, e a Collodi, alla ricerca dei luoghi di Pinocchio, molto conosciuto negli Stati Uniti.

“Un'esperienza professionale ed umana unica lavorare con gli americani, hanno un modo di operare molto professionale, chiaro, flessibile, ma lasciando anche una certa libertà di espressione alla regia e alla produzione,” racconta Francesco.

Spiega ancora: "La mia è una formazione da regista anche se spesso lavoro nella produzione, in particolare l'organizzazione del set.” La voglia di tornare dietro la macchina da presa è tanta e proprio per questo, ha da poco creato una casa di produzione cinematografica tutta sua, la Filmarea, che si occuperà di cinema, documentari teatro video musicali e pubblicità.

Nonostante la situazione sanitaria, continua il 25 enne valdelsano, le attività cinematografiche sono riprese già a maggio con regole molto ferree, permettendo di portare a termine i lavori interrotti dal lockdown.

E' un vulcano di idee Francesco nel raccontare i suoi progetti per il futuro, che sono veramente tanti e anticipa che a breve inizierà le riprese di un cortometraggio, il primo da marzo, che sarà girato anche a Poggibonsi del quale sentiremo presto parlare.

A questo punto si può solo augurare il meglio a questo artista così giovane, ma determinato nel perseguire la sua passione che è diventata anche una vera e propria professione, già ricca di soddisfazioni personali. Un Emmy a sorpresa è il miglior biglietto da visita che ci possa essere per andare avanti.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità