QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 10°10° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 13 novembre 2019

Cronaca mercoledì 19 marzo 2014 ore 15:15

Prodotti di filiera corta nelle mense scolastiche

Verrà servita pasta toscana e verdura coltivata prevalentemente entro i confini regionali. Avviati progetti di educazione alimentare



COLLE DI VAL D'ELSA — I prodotti della filiera corta locale arriveranno presto sulle tavole delle mense scolastiche di Colle di Val d’Elsa e Casole d’Elsa, puntando su una crescente qualità e genuinità dei piatti e dando un’opportunità economica ad aziende agricole del territorio locale, provinciale e regionale. Nelle prossime settimane, infatti, le centinaia di pasti forniti ogni giorno dall’Azienda Speciale Multiservizi del Comune di Colle di Val d’Elsa all’asilo nido comunale, alle strutture private e alle scuole dell’infanzia e primarie colligiane e casolesi proporranno pasta 100 per cento toscana, prodotta e lavorata entro i confini regionali, e verdura e frutta fresca di stagione prodotta almeno per il 40 per cento in Toscana. L’iniziativa consolida un’attenzione alla filiera corta locale iniziata da alcuni anni con l’adesione al progetto della Provincia sull’olio extra vergine d'oliva Dop Terre di Siena nella refezione scolastica, che in Valdelsa coinvolge il Frantoio Cooperativo Valdelsano di San Gimignano.

“L’introduzione di prodotti della filiera corta locale sulle tavole delle mense scolastiche servite dall’Azienda Speciale Multiservizi - afferma l’assessore all’istruzione di Colle di Val d’Elsa, Federica Casprini - rafforza l’impegno dell’amministrazione comunale per garantire un servizio di refezione scolastica di qualità per i bambini che frequentano le nostre scuole, attraverso un’attenzione costante alle esigenze dei piccoli utenti. L’utilizzo di prodotti in arrivo da aziende del territorio, stagionali, genuini e sempre più controllati e tracciabili, permetterà di migliorare ulteriormente il servizio, che continueremo a monitorare cercando anche di ampliare i prodotti a km0. A questo si unisce anche un aspetto di educazione alimentare, portato avanti anche negli anni passati con alcuni progetti per sensibilizzare i bambini e, attraverso loro, le famiglie”.

Dopo la positiva esperienza del progetto “Missione Piatto Pulito” - promosso fino a pochi anni fa unendo la riduzione degli sprechi alla corretta alimentazione e raccogliendo oltre 600 chilogrammi di rifiuti organici in 3 edizioni - le scuole primarie sono state coinvolte in progetti quali “Con le mani in pasta” e “Per una mensa a cinque stelle”. Il primo, rivolto a bambini delle classi prime, seconde e terze di Campiglia e S.Andrea ha fatto acquisire familiarità con il grano, i cereali e i loro derivati attraverso giochi e visite ai mulini. Con il secondo, invece, le classi quarte e quinte della scuola primaria di Sant' Andrea si sono trasformati in piccoli chef conoscendo da vicino alcuni alimenti, visitando la cucina dell’Azienda Speciale Multiservizi e preparando ricette personali, alcune delle quali sono oggi inserite nel menu proposto in tutte le mense scolastiche colligiane.

La qualità della refezione scolastica, monitorata costantemente dall’Azienda Speciale Multiservizi, ha coinvolto negli anni anche i genitori con il progetto “Genitori Assaggiatori” nelle scuole dell’infanzia. L’iniziativa, promossa quest’anno nelle scuole di Piazza Duomo e Borgatello, consente ai genitori di pranzare insieme ai bambini, compilando, poi, una scheda di valutazione sulla qualità del pasto fornito, il gradimento da parte dei bambini ed eventuali suggerimenti per un progressivo miglioramento del servizio.



Tag

Depistaggi Cucchi, parte civile su astensione giudice: «Questione di opportunità»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità