Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:POGGIBONSI14°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 02 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il treno della Circumvesuviana investe un frigorifero sui binari

Politica martedì 11 agosto 2020 ore 10:51

Bezzini (Pd), più aiuti per i Comuni turistici

Bene i contributi a fondo perduto per i negozi delle città d'arte. "Sostegni anche a San Gimignano ed ai borghi più piccoli "



SAN GIMIGNANO — Tra le città d’arte alle quali il Governo, nel decreto Agosto, destinerà un contributo a fondo perduto per le attività commerciali c’è anche Siena. Una manovra effettuata a seguito del calo di presenze turistiche registrato quest’anno in molti centri storici italiani e che la Regione Toscana ha voluto fortemente.

Simone Bezzini consigliere regionale Pd dichiara soddisfatto:Accolgo con piacere che il Governo ha previsto una norma che assegna un contributo alle attività “di vendita di beni o servizi al pubblico”. Tra le 29 città d’arte, insieme a Venezia, Milano, Padova, Como, spicca anche Siena, che quindi riceverà una quota delle risorse stanziate dal Governo. Una notizia che non può che darci soddisfazione considerato anche l’impegno della Regione Toscana su questo fronte. Rimane aperta la questione legata ai comuni minori ad alto tasso di presenze turistiche, come ce ne sono tanti anche nella nostra provinciaconclude Bezzini Il Governo ha previsto alcune forme di compensazione in termini di parziale rimborso della tassa di soggiorno, ma è comunque necessario proseguire il confronto"

Mentre Siena ride, San Gimignano piange perché non rientra tra le 29 città elencate dal Governo, nonostante le alte presenze turistiche nel corso degli anni corsi che ne hanno da tempo confermato la popolarità tra i visitatori italiani e stranieri.

La città delle torri ha subito un vero e proprio tracollo delle presenze in questi mesi, un calo nettissimo che ha messo in crisi l'economia dell'intero borgo, negozi, ristoranti alberghi, enoteche e tutto ciò che riguarda il turismo enogastronomico. Un dissesto che non ha lasciato indifferente il Comune stesso: il 45% in meno di incassi che mettono a rischio le attività per il 2021 dell'Ente.

Da qui la richiesta di Bezzini consigliere regionale uscente Pd e in corsa per il secondo mandato nell'assemblea regionale, di maggiori risorse da distribuire adesso anche ai piccoli paesi. Ci sono molti luoghi della provincia anche riconosciuti dall'Unesco per la loro bellezza, che non sono stati considerati nella lista, ma che vivono essenzialmente di turismo e adesso in crisi.

Bezzini è fiducioso che il Governo stia valutando un provvedimento specifico attraverso il rimborso parziale della tassa di soggiorno non riscossa, un'azione che rimpinguerebbe le casse comunali, ma servirebbe un aiuto anche per le attività commerciali private che non hanno avuto incassi per almeno due mesi.

Un'azione di sostegno che può significare molto per attività familiari da generazioni, non legate alle grandi catene globalizzate. Salvare le attività del territorio sarebbe il modo per non cedere il passo ai marchi in franchising che rendono tutte le città inesorabilmente simili.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' Newsweek ad aver stilato la classifica delle 131 realtà ospedaliere d'eccellenza nello Stivale. Podio per il policlinico Gemelli di Roma
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità