QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 10° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
mercoledì 20 marzo 2019

Politica lunedì 07 gennaio 2019 ore 17:00

L'attività 2018 dei parlamentari pisani

Dai dati "OpenPolis" Ziello e Ceccanti tra i deputati più presenti a Montecitorio. Cenni e Ciampi sono state assenti ad un quarto delle votazioni



ROMA — 77,60 per cento è il valore medio delle votazioni del voto elettronico in aula dei deputati in parlamento della corrente legislatura iniziata con il voto del 4 marzo 2018. Tra gli eletti in provincia di Pisa i due uomini Edoardo Ziello (Lega) e Stefano Ceccanti (PD) lo superano abbondantemente mentre le due donne Lucia Ciampi (PD) e Susanna Cenni (PD) sono appena sotto.

I dati sono quelli di OpenParlamento della Fondazione OpenPolis. Oltre alle presenze in aula sulla piattaforma online vengono riportati anche altri indicatori: gli atti sui quali il parlamentare lavora, il comportamento nelle votazioni ed il voto ribelle ovvero quando il deputato esprime un voto diverso da quello del gruppo parlamentare a cui appartiene (un indicatore puramente quantitativo del grado di ribellione alla "disciplina" del gruppo). Al 31 dicembre 2108 hanno espresso un voto ribelle la Cenni e tre Ceccanti.

Edoardo Ziello, uno dei più giovani onorevoli della Repubblica, da buona matricola risulta in assoluto tra i più assidui a Montecitorio con il 99,25 per cento di presenze (Bella e Orrico del M5S non sono mai stati assenti). La sua attività fino ad oggi è stata prevalentemente quella di votare a favore dei provvedimenti del governo giallo-verde. La sua firma compare solo su una interrogazione a risposta orale, una interrogazione a risposta scritta, due ordini del giorno in assemblea e due emendamenti. E' stato relatore di tre disegni di legge e cofirmatario di 69 atti.

Molto intensa invece l'attività del Dem Stefano Ceccanti, Componente Commissione permanente I Affari costituzionali. Presente a quasi tutte le votazioni (96,16 per cento) ha presentato dieci disegni di legge, diciotto interrogazioni a risposta scritta, cinque ordini del giorno in assemblea e 86 emendamenti. E' stato co-firmatario di 379 atti.

Lucia Ciampi, Componente Commissione permanente VII Cultura, nella sua carriera parlamentare di 308 giorni ha partecipato al 76.16 per cento delle votazioni ed ha presentato a sua firma il disegno di legge Modifiche al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, in materia di sicurezza degli edifici scolastici; ha co-firmato 306 atti e presentato sette interrogazioni in commissione, otto ordini del giorno in assemblea e sette emendamenti.

Infine Susanna Cenni, deputata PD eletta nel collegio Poggibonsi-Valdera. Vicepresidente della Commissione permanente XIII Agricoltura è stata prima firmataria di dodici disegni di legge, quattro interpellanze, due interrogazioni a risposta scritta, sedici in commissione, una risoluzione conclusiva, dieci ordini del giorno in assemblea e 58 emendamenti. Ha partecipato al 75,22 per cento delle votazioni.

Dai dati OpenPolis è pertanto palese che la maggiore attività parlamentare viene svolta dai deputati a tempo pieno Stefano Ceccanti e Susanna Cenni. 

Lucia Ciampi infatti oltre ad essere parlamentare è sempre Sindaco del Comune di Calcinaia, Consigliere della Provincia di Pisa e Presidente dell'Unione Valdera. Edoardo Ziello è anche Assessore al Welfare al Comune di Cascina.

Da dire inoltre che Ceccanti e Cenni siedono a Montecitorio rispettivamente da 5 anni e 263 giorni e da 10 anni e 254 giorni e l'esperienza sicuramente li aiuta.

La camera riaprirà mercoledi 9 gennaio con la seduta n. 107 ed i nostri parlamentari riprenderanno il lavoro discutendo proposte di legge su temi internazionali: Accordo Italia-Montenegro di cooperazione culturale e istruzione, Accordo  Italia-Laos di cooperazione culturale, scientifica e tecnologica, Accordo Italia-Giappone concernente trasferimento di equipaggiamenti e tecnologia di difesa.

Di problemi e nazionali e locali se ne parlerà certamente più avanti. Elezioni anticipate permettendo.

In ogni caso buon lavoro per il 2019.

Livio Gabbrielli

© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca