Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:POGGIBONSI11°21°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video del rapimento di 5 soldatesse israeliane il 7 ottobre, insulti e sangue

Politica giovedì 10 novembre 2022 ore 19:25

Rifiuti nel caos, Azione dice la sua

Le novità della raccolta differenziata stanno creando degrado e sporcizia in città a causa dei cassonetti sempre pieni



POGGIBONSI — "Il 14 Novembre inizierà il nuovo servizio portata a porta che vedrà prima e dopo un periodo di transizione», spiega Clemente - Nonostante i diversi incontri effettuati dall’Amministrazione comunale, restano ancora molti i dubbi e la confusione tra i cittadini su come funzionerà il nuovo servizio e dei risparmi effettivi che porterà ai contribuenti".

La domanda che si pone il rappresentante del partito di Calenda è quella relativa a quali saranno i benefici per la cittadinanza e tanti ancora sono i dubbi per poggibonsesi che devono abituarsi alla novità. In particolare, non è stato chiarito come verrà gestito il nuovo servizio per i condomini, dove verranno posizionati i bidoni negli spazi privati esterni e come verranno raccolti.

Clemente sottolinea che "Azione Poggibonsi si augura che la riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti raggiunga l’obiettivo di incrementare la quantità e qualità della raccolta differenziata, migliori il decoro urbano ed il sistema di raccolta per le strade, così come indicato dal Comune e da Sei Toscana".

Poggibonsi, è da sempre tra i Comuni con il più basso tasso di raccolta differenziata della provincia e della regione. Attualmente al 50% sotto il 58% di Colle e lontano dall’85% di Certaldo per questo Azione si augura che il nuovo servizio possa incrementare tale percentuale e portare Poggibonsi tra i comuni più virtuosi della nostra regione. Auspichiamo che il processo di riorganizzazione venga svolto nel miglior modo possibile. E consenta alla nostra città di recuperare terreno sul campo della sostenibilità e dell’economia circolare".

Il servizio ha due pesanti criticità legate all'organizzazione del lavoro, il primo riguarda l'orario di raccolta che in molti casi vede i camion in azione tra le 7 e le 8,30 creando ingorghi e rallentamenti. Il secondo è legato alla frequenza dei ritiri, i bidoni infatti sono spesso stracolmi, non solo per l'inciviltà di pochi, ma anche per i passaggi limitati dei camion durante la settimana.

Infine, chiosa Clemente, "chiediamo all’amministrazione di chiarire bene quale sarà il futuro del nostro inceneritore una volta che la raccolta differenziata raggiungerà i livelli dei comuni toscani più virtuosi (85%). E se la produzione di rifiuto indifferenziato basterà a rifornire il nostro impianto o si renderà necessario acquistare materiale da altre province o regioni d’Italia".

La richiesta di Azione punta a creare un miglioramento del servizio in modo che questo possa essere calibrato in base alle esigenze, e permetta di far ripartire la differenziata, che vede Poggibonsi fanalino di coda di un servizio sempre più importante.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Seicento operatori dell'occulto con 40mila clienti: sono i numeri del fenomeno in Toscana secondo l'Osservatorio Antiplagio. Occhio alle truffe
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità