Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:47 METEO:POGGIBONSI20°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
giovedì 25 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Attualità venerdì 15 gennaio 2021 ore 12:06

Truffe agli anziani con la "scusa" del vaccino

Gli episodi sono avvenuti sul territorio regionale e le Asl hanno lanciato l'allarme. Ancora non è iniziata la somministrazione agli over 80



POGGIBONSI — L’allarme arriva direttamente dalla Regione Toscana: in questi giorni alcuni truffatori stanno contattando telefonicamente le persone anziane per un appuntamento di somministrazione di vaccino anti Covid presso la propria abitazione.

Sono giunte alcune segnalazioni alle Asl, riferite a tutto il territorio regionale, compresa la Valdelsa. Chiunque telefoni o si presenti a domicilio è un malintenzionato. Ancora la somministrazione agli anziani over 80 non è iniziata e l'operazione non viene fatta a casa.

Sarà la Regione a informare con apposita comunicazione sull’avvio della fase 2 e sulle modalità organizzative di somministrazione del vaccino al domicilio degli anziani, che ne facessero richiesta. L'operazione partirà da febbraio per cui se i cittadini incorrono in questi raggiri devono avvertire le forze dell'ordine.

Attualmente è ancora in corso la fase 1, aperta a: operatori sanitari e sociosanitari degli ospedali e delle Rsa, medici e pediatri di famiglia, operatori dei servizi di emergenza-urgenza, volontari impegnati nei trasporti sanitari, sanità territoriale pubblica e privato accreditato, operatori non sanitari che lavorano negli ospedali e personale delle ditte appaltatrici di servizi e manutenzione nelle strutture ospedaliere, sempre che abbiano già effettuato la pre-adesione iniziale sull’apposito portale web di Regione.

In questa situazione i criminali si inventano nuovi modi per ingannare le persone, in particolare quelle anziane in quanto più deboli, un comportamento oltreché illegale anche privo di scrupoli.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità