Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:50 METEO:POGGIBONSI20°38°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Politica lunedì 13 aprile 2015 ore 14:18

Danno erariale, l'opposizione è tutta unita

Insieme Poggibonsi, Forza Italia e Movimento 5 Stelle chiedono un consiglio comunale urgente per porre interrogazioni mirate al sindaco



POGGIBONSI — L'accusa di Danno Erariale nei confronti di 22 persone tra sindaci, consiglieri, assessori e dirigenti del Comune di Poggibonsi sta mobilitando tutte le forse politiche locali di opposizione. Dopo le varie prese di posizione personali, ecco che tutte le forze di opposizione unite hanno richiesto la convocazione urgente di un Consiglio Comunale per discutere delle vicende legate alla chiamata in giudizio presso la Corte dei Conti del Sindaco e degli Assessori in carica.

Questo perché, come si legge nell'interrogazione, “sulla vicenda del presunto danno erariale, inerente l’indennità di esproprio del terreno in via Aldo Moro, esiste una continuità Politica Amministrativa tra i chiamati a giudizio di fronte alla Corte dei Conti e gli attuali vertici del Comune a cominciare dal Sindaco David Bussagli”. I consiglieri dell'opposizione infatti, chiedono al sindaco “quali siano i motivi di una discrepanza cosi evidente tra la stima del valore del terreno effettuata dalla Gurdia di Finanza ammontante a ca 20mila euro e quelle di cui si è avvalsa l’amministrazione comunale che ha esborsato un milione e 320mile euro”. Non solo: Simone De Santi, Stefano Cucini, Francesco Michelotti e Alessandra Ticci vogliono anche sapere perché “un terreno che è entrato nelle disponibilità dell’amministrazione comunale nel 2010, sul quale ad oggi non è stata eseguita nessuna opera, sia stato oggetto solo poche settimane fa di una variante del regolamento urbanistico che lo rende di fatto fruibile per la costruzione di edilizia residenziale ed opere pubbliche, proprio in concomitanza con la chiamata in giudizio della Corte dei Conti”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno