Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:35 METEO:POGGIBONSI11°21°  QuiNews.net
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità mercoledì 16 giugno 2021 ore 14:28

Nasce la "learning zone" per il polo farmaceutico

La Gsk ha inaugurato la nuova area di aggiornamento del personale. Tecnologie all'avanguardia ed esercitazioni pratiche sui macchinari



SOVICILLE — Inaugurate oggi le nuove aree dedicate interamente alla formazione del personale. Una noività importante per lo stabilimento produttivo di Gsk Vaccines di Rosia.

La “Learning Zone” di Rosia nel Comune di Sovicille, diventa quattro volte più grande, passando dagli 83 metri quadri realizzati nel 2019 agli attuali 365 metri quadri e offrendo oltre 50 diverse tipologie di training formativi.

Questo ampliamento darà spazio a numerosi macchinari e attrezzature su cui i lavoratori, supportati da figure esperte interne ed esterne, potranno fare pratica e simulare i processi produttivi e di controllo qualità che si troveranno a svolgere in reparto.

Le esercitazioni pratiche saranno affiancate dalla formazione classica in aula e da corsi che si avvalgono di strumenti multimediali interattivi e tecnologie immersive, come ad esempio l’uso di visori per la realtà virtuale e aumentata, che permettono agli operatori di prepararsi “virtualmente” a muoversi ed operare in un’ampia varietà di ambienti produttivi.

“Con un investimento complessivo che supera i 600mila euro, la società conferma la sua volontà di continuare a investire sul sito di Rosia, puntando su specializzazione tecnica e sviluppo trasversale delle competenze interne come elementi strategici per il futuro” spiega David Serp, responsabile dello stabilimento di Rosia.

Un investimento che dimostra l'importanza del sito produttivo senese che è al centro di un intenso dibattito sulla produzione dei vaccini anti Covid, La società si sta concentrando sulla creazione di sieri per altre malattie e patologie molto diffuse. Negli ultimi mesi Rosia è stato al centro della produzione del farmaco contro la meningite da meningococco e contro il fuoco di Sant'Antonio. Una realtà d'eccellenza del territorio che punta ad essere sempre più valorizzata.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno