comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
POGGIBONSI
Oggi 12°16° 
Domani 12°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdelsa, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdelsa
sabato 30 maggio 2020

TURBATIVE — il Blog di Franco Bonciani

Franco Bonciani

Franco Bonciani, fiorentino, uomo di sport in generale e piscinaro in particolare. Con uno sguardo attento e scanzonato su quello che gli succede attorno

Coronavirus, scacco al racket delle mascherine

di Franco Bonciani - sabato 28 marzo 2020 ore 08:23

Fatti la tua mascherina anti-racket - VIDEO

Sembra ieri che prendevamo in giro le turiste giapponesi a spasso con la mascherina nel centro di Firenze. Scuotendo la testa le guardavamo con un misto di compassione ed ironia pensando che fossero anche un po’ grulle.

Nel video qui a sinistra vi suggerisco come provare a farle in casa, le mascherine: Aranzulla è grande ma anch’io mi difendo.

Le mascherine… Già, a trovarle, ora! Sono diventate oggetto di culto, indispensabili per uscire a gettare l’immondizia e fare la spesa, scopriamo adesso come ve ne siano di tipi e omologazioni diverse, a seconda del grado di protezione che debbono offrire, che varia se chi le indossa vive una vita “normale” o si trova in prima linea, come il personale medico in un ospedale.

Vanno a ruba, e purtroppo non è un modo di dire. Introvabili in farmacia (il cartello “mascherine esaurite” sta ben esposto ad ogni porta d’accesso), mentre, è cronaca di questi giorni, si viene a sapere che ingenti quantità di produzione estera sono state rubate durante il transito in scali internazionali di aeroporti e dogane europee.

Un amico, per il proprio lavoro, ha fra i suoi fornitori un sudcoreano in grado di spedire mascherine certificate come dispositivi di protezione individuale in stock di diverse centinaia di migliaia. Non trattandosi del suo settore, il mio amico ha passato pari pari il contatto a Federfarma, Unicoop e Regione Toscana ma l’acquisto non va in porto perché manca la certezza che il materiale ordinato e pagato arrivi a destinazione

Alla faccia di globalizzazione e solidarietà internazionale, se il tuo carico passa fra le mani dell’amico sovranista, addio!

Lasciamo fare quanto te le fanno pagare se ne trovi una anche di scadente qualità: dobbiamo organizzarci!

Quindi, con lunghe giornate da trascorrere in casa, non avendo la possibilità di risistemare un rubinetto che perde, appendere un quadro, montare un mobile o cambiare una lampada (funziona tutto, mannaggia!) mi imbatto in un “fai da te” sulle mascherine che osservo e ripropongo a modo mio.

Non si tratta, sia chiaro, di dispositivi certificati con valvole tipo FFP1, 2 o 3 , e non saranno marcati CE, ma per la serie “piuttosto che nulla meglio piuttosto”, e ad una spesa irrisoria, ci si può provare, in giro si vede roba parecchio più scadente.

Chi si trova in casa con figli che non vanno a scuola può trovare il modo di condividere questa sorta di “art attack” da Coronavirus, si passa il tempo insieme e non si fanno danni.

Occorrente: dei tappetini igienici per cani, dimensioni 60x60, un paio di forbici, elastici (sarebbero ottimi quelli di stoffa, ma vanno bene anche quelli semplici di gomma e si possono riutilizzare), una cucitrice. I tappetini li ho pagati meno di 5 euro (confezione da 10), in commercio,se ne trovano in un qualsiasi negozio per animali anche a prezzi più bassi, da ogni tappetino si ricavano 6 mascherine: il costo di una mascherina è inferiore a 10 centesimi, ci si può stare.

A contatto con il volto andrà la parte morbida, quella più ovattata, verso l’esterno, invece, quella impermeabile, dove la saliva del vicino non può passare. Per vedere come fare vi invito a dare un’occhiata al video, una volta presa la mano in meno di due minuti ce la facciamo. Sarà un modo diverso per passare il tempo, terremo in scacco la terribile Lobby delle Mascherine (che ha preso il posto di quella dei sacchetti della verdura al supermercato), e, almeno per portare a spasso il cane o incrociare senza danni qualcuno a distanza (comunque) di sicurezza sul marciapiede, può essere d’aiuto.

Buona mascherina a tutti!

Franco Bonciani

Articoli dal Blog “Turbative” di Franco Bonciani

 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità